Attenzione, ecco le banconote false che girano facilmente

Le banconote false sono uno dei pericoli maggiori per chi quotidianamente utilizza il denaro. Non parliamo solo degli operatori di banca e di chi movimenta molti soldi al giorno, ma anche dei commercianti, dei piccoli negozianti, e dei singoli consumatori che quotidianamente utilizzano le banconote per i propri acquisti. Rendersi conto di avere per le mani le banconote false è molto frustrante: si capisce di essere stati raggirati e si realizza in pochi secondi di aver completamente perso il denaro che si ha per le mani. Attenzione massima quindi ai resti, per i consumatori, e ai pagamenti in contanti per i commercianti. In questo articolo esaminiamo quali sono le banconote false che girano facilmente e a cosa fare attenzione quando abbiamo una banconota tra le mani.

Attenzione, ecco le banconote false che girano facilmente

Le banconote false che girano più facilmente sono quelle da 20 Euro e da 50 Euro. La Banca Centrale Europea, nel suo report del 2019, ha confermato che circa il 70% delle banconote false ritirate in tutta Europa riguarda questi due tagli. Le motivazioni che spiegano questo fenomeno sono abbastanza semplici: sono le più diffuse, e per questo forse le meno controllate, e quelle che garantiscono un rendimento relativamente importante ai falsari, che non avrebbero grossi vantaggi a mettere in circolazione banconote false di taglio inferiore. Mentre quelle di taglio superiore, da 100 e 200 Euro, sono molto più spesso controllate.

Per capire se si ha per le mani delle banconote false, occorre effettuare dei passaggi sintetizzati nella formula “toccare, guardare, muovere”.
Se tocchi una banconota puoi sentire che la carta ha una particolare sonorità e consistenza rispetto a quella commerciale. Inoltre, alcune parti della banconota sono stampate in rilievo e le puoi percepire al tatto. Se guardi una banconota in controluce puoi vedere il filo di sicurezza e la filigrana. Inoltre, nelle banconote da 20 e da 50 euro della serie Europa,
nella parte superiore della striscia argentata puoi vedere la finestra con il ritratto di Europa: è trasparente e puoi guardarci attraverso. Se muovi una banconota vedrai che il numero verde smeraldo, che si trova in basso a sinistra sul fronte delle banconote della seconda serie, cambia colore passando dal verde smeraldo al blu scuro e, contemporaneamente,
produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale.

Ricordate che esistono due serie di banconote in circolazione, la prima serie e la nuova serie, denominata Europa. Su entrambe le serie compaiono immagini relative agli stili architettonici della storia dell’arte europea; le banconote della serie Europa hanno caratteristiche di sicurezza più avanzate. Se siete dei commercianti può essere un buon investimento dotarvi di uno di quei lettori/scanner che emette un segnale acustico quando si trova a leggere banconote false.

Se entrate in possesso di una banconota falsa, non cercate in alcun modo di rimetterla in circolo, è un reato. Portatela in banca, la quale provvederà a ritirarla e a rilasciare un verbale di ritiro che vi tutelerà. Tornerà utile, all’esito degli accertamenti, per il rimborso del controvalore qualora la banconota/moneta risulti autentica. Nel caso in cui la banconota/moneta risultasse falsa, sarà ritirata dalla circolazione e così avrai contribuito a combattere il fenomeno della falsificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.