Quali monete collezionare: ecco le più importanti

0
494

Quali monete collezionare al giorno d’oggi? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda e la cosa non deve destare sorpresa. Parliamo infatti di un mondo che, negli ultimi anni, grazie al web ha vissuto un processo di democratizzazione e ampliamento dell’utenza attiva a dir poco sorprendente. Esistono infatti, come vedremo poi, diversi siti di aste online gratuiti, che permettono anche a chi è alle primissime armi di vendere le monete in proprio possesso.

Detto questo, passiamo in rassegna i principali consigli da considerare quando si parla di come e quali monete collezionare.

Vecchie lire da collezione: ecco quali sono le più interessanti

Parlare di quali sono le monete più importanti da collezionare significa, per forza di cose, citare le lire. Le monete che ci hanno accompagnato per tanti anni della storia nazionale, oggi come oggi, possono valere tantissimo.

Rovistando nei cassetti dei nonni, si possono trovare delle vere e proprie chicche. Qualche esempio? La lira arancia del 1947. In questo caso parliamo di una moneta da 1 lira caratterizzata dalla presenza su una faccia, di un volto di donna con il profilo rivolto verso sinistra. Sull’altra faccia, invece, si può trovare un ramo di arancio. Questa moneta, in stato di conservazione fior di conio, può valere tantissimo, fino a 1.500 euro.

Rimanendo nell’ambito delle monete dell’Italia post bellica, un doveroso cenno deve essere dedicato alla lira uva. Quando si guarda in casa o tra i cimeli di famiglia, è importante fare attenzione all’eventuale presenza di una moneta da 5 lire caratterizzata dalla presenza, su una delle facce, di un ramo d’uva.

In questo caso, abbiamo a che fare con un pezzo il cui valore, se la conservazione è perfetta, può arrivare fino a 1200 euro. Attenzione, però: questo valore riguarda solo le 5 lire del 1946 e del 1947. Le monete delle annate successive, infatti, valgono attorno ai 50 euro.

Monete di valore: su quali puntare

Nel momento in cui si fa mente locale sulle monete migliori da collezionare, bisogna tenere presenti alcuni consigli. Prima di tutto, ricordiamo che le monete con errori di conio possono valere di più. Lo stesso si può dire per quelle emesse in occasione di anniversari importanti per un determinato Paese.

Concludiamo rammentando che, se si ha intenzione di vendere le proprie monete, è bene optare per siti specializzati in aste – p.e. Catawiki – in modo di avere la certezza di una valutazione dei propri pezzi frutto del sapere di periti esperti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here