Negli ultimi anni, chiunque ha sentito parlare di Bitcoin, la criptovaluta ideata da Satoshi Nakamoto. Non certo la prima valuta digitale in assoluto ma di sicuro la più famosa, è stata interessata, negli ultimi mesi, da un interessante movimento di crescita.

Sono diversi gli attori del mondo della finanza che hanno espresso il loro punto di vista su quella che potrebbe essere la sorte di questa valuta digitale. Tra questi, c’è anche JP Morgan. Prima di entrare nel vivo delle previsioni, facciamo presente che non si tratta di un nome qualsiasi, bensì di una delle Big 4 del settore bancario USA e, di riflesso, di una realtà la cui opinione può influenzare il valore dell’asset. Detto questo, vediamo un attimo quali sono le previsioni.

Bitcoin:la crescita sul lungo termine

Mentre stiamo scrivendo questo articolo, Bitcoin ha un valore pari a 26.603,54 dollari. Premettendo il fatto che come tutte le criptovalute è caratterizzata da una volatilità non indifferente, è bene specificare che, secondo gli esperti di JP Morgan, potrebbe arrivare, sul lungo termine, a una cifra a dir poco alta: parliamo infatti di 146mila dollari.

In  questo modo, la criptovaluta, nelle nostre vite dal 2008,arriverebbe a competere con l’oro per quanto riguarda il peso come asset. Ciò rappresenta un’innegabile opportunità per gli investitori che, però, devono sapere come muoversi. Essenziale è innanzitutto comprendere che ci sono diverse alternative per puntare su Bitcoin. Scopriamo assieme quali nel prossimo paragrafo.

Come investire in Bitcoin

Dopo aver chiarito quanto vale oggi Bitcoin e aver dettagliato il punto di vista di JP Morgan sul suo futuro, è il caso di comprendere come investire. Le strade sono due:

  • Acquisto concreto tramite un Exchange: in questo frangente, bisogna tenere in conto sia dell’impegno economico, sia del fatto che, nei casi in cui la criptovaluta perde quota, si va incontro a delle ovvie perdite di denaro.
  • Trading online con i CFD.

Quando si parla di quest’ultima opzione, si inquadrano degli strumenti noti come Contracts for Difference. Strumenti derivati gratuiti, permettono di replicare l’andamento dell’asset senza bisogno di acquistare nulla. Ecco come muoversi:

  • Apertura di una posizione long o di acquisto nei casi in cui si prospetta un aumento del valore di Bitcoin.
  • Apertura di una posizione short in caso contrario.

Nel caso in cui si indica l’andamento corretto, si può guadagnare. Concludiamo rammentando che un’ulteriore alternativa è il Copy Trading, ossia la possibilità di replicare automaticamente quanto già fatto da altri investitori di successo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here