La Postepay, la carta prepagata/di debito delle Poste Italiane ha rappresentato sicuramente una piccola rivoluzione nel nostro paese, costituendo infatti la prima prepagata facile da ricaricare e da utilizzare, particolarmente sfruttata anche oggi anche online. Nel corso degli anni la Postepay si è evoluta, ed “ampliata” con l’arrivo della versione Evolution (con tanto di IBAN per l’accredito dei bonifici) e anche gli ultimi aggiornamenti di sicurezza che riguardano tutte le carte di credito/debito basate su circuito Visa o Mastercard permettono a questa carta una diffusione ancora capillare.


Ti potrebbe interessare: Migliori carte prepagate

Dal nostro network:
[wp-rss-aggregator category="conti-e-carte"]

I limiti di prelievo e ricarica

Dallo scorso anno sono cambiati i limiti di ricarica e prelievo della Postepay: il secondo resta di 250 euro giornalieri per la versione standard e di 600 euro per la Evolution, mentre per quanto riguarda le ricariche (possibili attraverso gli sportelli postali nonchè ogni ricevitoria) il limite è di 3.000 euro per ogni singola operazione, con 2 ricariche al giorno, mentre Limite di ricarica annua è di 100.000 euro calcolando ogni tipologia di Postepay posseduta dal medesimo utente e anche il plafond massimo è di 100.000 euro.

Limite contactless

Anche le Postepay più recenti hanno il supporto contactless che permette di utilizzarla per i pagamenti presso qualsiasi esercente dotato di Pos senza inserire il PIN. Così come tutte le carte che utilizzano Visa, Mastercard o Bancomat, il limite di spesa possibili con il sistema Contactless è stato aumentato da 25 a 50 euro. Questo cambiamento è già attivo dal 1° gennaio 2021.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here