Assicurazione auto e moto: ecco i siti falsi del 2020!

0
231

Quando si prendono informazioni sull‘assicurazione auto e moto, è importante non solo trovare la tariffa più vantaggiosa, ma anche tutelarsi dalle truffe. Tra le principali rientrano i siti falsi. Sì, hai capito bene: anche quando si parla di assicurazioni, esistono portali a cui è fondamentale fare attenzione. Nelle prossime righe di questo articolo, potrai scoprire qualcosa di più in merito a questo raggiro.

Truffa delle assicurazioni: ecco cosa sapere

Quando si parla dei siti falsi relativi ad assicurazione auto e moto, è necessario ricordare che, come in tanti altri casi, si ha a che fare con una truffa che viaggia su applicazioni di messaggistica istantanea, in particolare Whatsapp. In cosa consiste? Nella proposta di sconti particolarmente alletanti. Ovviamente bisogna diffidare in quanto, come già specificato, si tratta di truffe.

Come capire se ci si trova davanti a una situazione del genere? La prima cosa da fare è controllare che il preventivo presentato sia riferibile a un determinato intermediario. Per informarsi al meglio in merito, è consigliabile dare un’occhiata sul sito ufficiale dell’IVASS (Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni). Su questo portale, è possibile trovare specifiche in merito alle società non autorizzate che propongono pacchetti assicurativi.

Un altro aspetto da ricordare riguarda l’illegalità di qualsiasi richiesta di pagamento su carte prepagate o carte ricaricabili. Proseguendo con le caratteristiche dei siti falsi di assicurazione auto e moto, è doveroso ricordare il fatto che si tratta di portali nel cui footer non sono presenti dati come il numero di telefono, la Partita IVA, l’indirizzo di posta certificata dell’intermediario.

Un segnale che deve mettere in allarme riguarda l’assenza di riferimenti relativi alla data e al numero di iscrizione al Registro Unico degli Intermediari Assicurativi. Un ulteriore aspetto davanti al quale bisogna mettersi in allarme riguarda l’assenza di specifiche relative ai controlli dell’IVASS che, normalmente, riguardano tutti gli intermediari autorizzati.

Concludiamo rammentando che è opportuno essere diffidenti anche nel caso in ui, oltre alle caratteristiche appena specificate, ci si trova davanti anche a una durata temporanea dell’offerta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here