Quando si guarda al mondo delle vecchie lire, si chiamano in causa dei ricordi speciali per tantissimi di noi.

Attenzione, però: nel momento in cui si chiamano in causa le monete e le banconote che per tanti hanno accompagnato la storia italiana, si possono prendere in considerazione delle occasioni di business.

Questo vale in diversi casi, tra i quali è possibile citare quello delle 2 lire, che possono valere diverse migliaia di euro.

Se stai vuoi sapere qualcosa di più in merito a queste monete del passato, non devi fare altro che seguirci nelle prossime righe di questo articolo.

2 lire da collezione: quali sono?

Quando si parla delle monete da 2 lire che valgono tanto, non si può non chiamare in causa la moneta che è stata coniata per celebrare i 50 anni dall’Unità d’Italia del 1861.

Per quanto riguarda l’anno, siamo nel 1911. La moneta è stata coniata in 100.000 esemplari. Entrando nel vivo delle sue caratteristiche, ricodiamo che si tratta di una moneta caratterizzata dalla presenza, al dritto, del volto dell’allora sovrano del Bel Paese con il profilo rivolto verso sinistra. Attorno ad esso, è possibile leggere la scritta Vittorio Emanuele III Re d’Italia.

Da non dimenticare è poi la presenza, sotto al collo del sovrano, delle firme degli autori.

Al verso, invece, sono presenti due figure allegorica: una simboleggia l’Italia, mentre la seconda la città di Roma.

Quanto valgono queste monete di inizio ‘900? Interessante è rammentare che esiste una versione con la scritta “Prova”, particolare che conferisice al pezzo un valore molto interessante. Parliamo infatti di una somma di circa 1930 euro.

Degna di nota è anche l’esistenza delle cosiddette 2 lire impero, coniate tra il 1936 e il 1943. Quanto vale questa moneta? La risposta dipende da numerosi fattori, che vanno dallo stato di conservazione del singolo pezzo fino all’anno in cui è stato coniato.

Il massimo possibile è associato alle 2 lire del 1940 che, se conservate in stato splendido, possono valere attorno agli 830 euro.

Concludiamo facendo presente che, se si ha intenzione di trovare 2 lire del passato o di vendere quelle che si trovano in casa, è opportuno rivolgersi a siti specializzati, come per esempio Catawiki.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here