Novità clamorosa per PostePay: “Arrivano i rimborsi”

Negli ultimi dieci o quindici anni i sistemi con cui possiamo pagare per beni e servizi vari si è evoluto, modificato e soprattutto variegato, comprendendo anche il servizio PostePay. Oggi pagare con i contanti è quasi divenuto desueto, dando più spazio a carte di credito, di debito o ricaricabili. Queste carte ci permettono di pagare in supermercati e negozi vari, ma anche di fare acquisti comodamente seduti sul divano e vederli recapitare a casa. Infatti di pari passo con lo sviluppo dei pagamenti elettronici, come si usa definirli, sono cresciuti anche i cosiddetti e-commerce ovvero quei negozi online che ti permettono di acquistare praticamente qualsiasi cosa semplicemente usando la propria carta di credito, oppure quelle di debito o ricaricabili.

In questo ambito il mercato è sicuramente pieno di carte varie, ma tra quelle che più hanno avuto successo sono quelle della famiglia PostePay. Lanciata da Poste Italiane, in particolare dal ramo finanziario del gruppo, le carte PostePay sono nate e cresciute nel tempo. Oggi contano vari prodotti di cui i più importanti rimangono la PostePay base e la PostePay Evolution. Queste due versioni hanno caratteristiche diverse che ne hanno sancito più o meno il successo; la prima ad esempio non ha costi di gestione, mentre la seconda fornisce un IBAN bancario.

In questo articolo in particolare vogliamo analizzare una nuova funzione che si sta inserendo nel mondo PostePay. Vediamo di cosa si tratta e come utilizzarlo.

postepay

PostePay Cashback: come funziona

Come abbiamo detto il pagamento elettronico si sta diffondendo ovunque nel mondo e anche Italia. Tuttavia sono ancora molti quelli restii ad utilizzare le tecnologie che ci mette a disposizione il mercato; questo perché i contanti sono sicuramente tradizionalmente più diffusi e le persone hanno paura di non riuscire ad usare questi nuovi metodi di pagamento. Per ovviare a questo e incentivare anche i più stoici ad adottare questo sistema, alcune aziende e perfino lo stato hanno istituito dei sistemi di cashback.

Il cashback indica semplicemente la restituzione di una percentuale della spesa fatta. Questo sistema è stato implementato ormai da qualche mese anche sui prodotti PostePay che ti consentono di avere 1 euro di cashback su ogni acquisto che effettui di almeno 10 euro, fino a un massimo di dieci euro al giorno di ritorno. Dunque se ad esempio spendiamo 100 euro, riceviamo dieci euro indietro, ma se ne spendiamo 8 euro, non abbiamo nessun cashback.

Tutto sicuramente molto bello, ma attenzione: per il cashback non basterà pagare con la carta, ma dovremo farlo attraverso l’applicazione mobile. Per usarla dovrai scaricare l’applicazione PostePay sul tuo smartphone, procedere nel processo di autorizzazione e poi selezionare la voce “Paga con Codice PostePay”.

In questo modo si attiverà la fotocamera del lettore che fungerà da lettore QR, per inquadrare lo specifico codice per il pagamento e concludere così correttamente l’operazione.

Infine ti ricordiamo di visitare il sito Poste Italiane o l’applicazione, per verificare gli esercizi che accettano questo pagamento e quali ancora non lo fanno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *