Perché la Postepay si blocca durante il pagamento? Ecco la risposta

Se la Postepay si blocca durante il pagamento, può essere davvero un problema. Molte persone utilizzano la carta Postepay per gestire il proprio denaro, le transazioni economiche ed effettuare operazioni. Dal semplice pagamento delle bollette agli acquisti online, fino al trasferimento di denaro, la carta Postepay è diventata uno dei metodi di circolazione del denaro più diffusi.

Per questo capire rapidamente ed in modo efficace il motivo del perché la Postepay si blocca durante il pagamento può essere davvero importante. Esistono diverse motivazioni che possono portare al blocco della carta. Ricordando che potete contattare l’assistenza ufficiale di Poste Italiane, in questo articolo proveremo a darvi qualche risposta e qualche suggerimento.

Postepapy si blocca durante il pagamento: perché?

Ci sono tre motivi principali per cui la carta Postepay si blocca. Il primo è legato ai casi di furti e smarrimento. Il blocco richiesto a Poste Italiane per evitare che vengano effettuate operazioni non autorizzate non è rimovibile. Se ritrovate la carta, bisogna rivolgersi all’ufficio postale di riferimento che provvederà a rimborsarvi la somma sulla carta precedente e ad erogarne una nuova.

Postepay

Il secondo motivo per cui la carta Postepay si blocca è che potreste aver digitato tre volte il PIN in modo errato. In questo caso la carta viene bloccata automaticamente per ragioni di sicurezza. Se siete all’ATM (il Postamat o il Bancomat, ndr) la carta verrà trattenuta all’interno dello sportello automatico. Se avete dimenticato il PIN fino a bloccare involontariamente la carta, dovrete contattare l’assistenza clienti Postepay di Poste Italiane al numero 800.00.33.22 o 02.82.44.33.33 per eseguire la procedura di sblocco.

Postepay bloccata durante il pagamento: credito e abilitazione

La prima cosa da verificare se sapete che la carta non è bloccata per uno dei motivi che abbiamo descritto, è verificare che il credito disponibile sia sufficiente ad effettuare l’operazione. Come ogni carta prepagata, la Postepay consente operazioni massime solo per l’importo che è in quel momento c’è nel saldo disponibile. Attenzione quindi alle operazioni “ripetute”: il saldo disponibile può essere diverso dal saldo contabile.

Se hai credito sufficiente sulla tua carta prepagata Postepay e ricevi ugualmente un messaggio di errore al momento del pagamento, la tua carta potrebbe non essere stata ancora abilitata ai pagamenti online. Per verificare se siete abilitati agli acquisti online, collegatevi alla vostra area personale di Postepay.it e verificate l’abilitazione alla voce “Acquisti Online” all’interno della sezione Servizi Online del Menu “Impostazioni funzionalità le mie carte”.

Postepay bloccata per utilizzo irregolare e antiriciclaggio

I casi più complessi di blocco della carta Postepay riguardano l’utilizzo irregolare. Si tratta di un blocco inserito autonomamente da Poste Italiane nei casi in cui il conto legato alla carta risulti clonato. Oppure avviene se il titolare della carta ha una posizione debitoria non sanata. In questi casi il blocco non si potrà rimuovere. Nel primo caso si dovrà nel primo caso contattare Poste Italiane e poi denunciare la clonazione. Nel secondo andrà saldata la propria posizione debitoria per poi procedere all’emissione di una nuova carta.

Poste Italiane può bloccare la carta Postepay se ha il sospetto che attraverso di essa vengano effettuate operazioni finanziare che violano gli attuali regolamenti antiriciclaggio. Anche in questo caso ci si deve recare all’Ufficio Postale, ma è possibile sbloccare la carta. In genere si presenta reclamo attraverso un modulo scritto. Qui andranno indicati estremi e motivazioni dell’operazione. Questo servirà affinché chi di dovere possa verificare la liceità dei movimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.