Pagare con PayPal, attenzione alle truffe: ecco come tutelarsi

Pagare con Paypal sta diventando una delle abitudini più comuni per gli utenti che fanno acquisti online. Il metodo di pagamento è veloce e sicuro, ma in molti si chiedono a cosa si debba fare attenzione. È infatti risaputo che là dove circolano soldi, è facile imbattersi in truffe o raggiri. Esistono una serie di parametri da conoscere affinché pagare con Paypal non diventi pericoloso.

Tutelarsi nel modo migliore non è complicato: Paypal ha delle politiche per i pagamenti e le transazioni economiche abbastanza chiari. Tuttavia, se hai bisogno di capire più semplicemente come fare attenzione alle truffe che possono verificarsi attraverso un pagamento Paypal, questo articolo ti darà alcune indicazioni mirate.

Pagare con PayPal, attenzione alle truffe

Sono diverse le truffe che viaggiano con Paypal. Il primo suggerimento è quello di utilizzare Paypal per pagamenti diretti a siti certificati come ad esempio Amazon. Paypal è però accettato da numerose altre realtà e non sempre gli oggetti che ci interessano sono disponibili sul colosso delle vendite online statunitense.

I “sintomi” del trovarsi di fronte ad una truffa sono diversi. Problemi con l’account, indirizzi strani, presenza di errori grammaticali o di terminologia negli accordi, sono tutti segnali di una possibile fregatura.

Infine, ricordate che attraverso il nome di Paypal vengono perpetrate diverse truffe col metodo del phishing. Si tratta dell’invio di email fasulle che contengono inviti a compiere operazioni pericolose come l’apertura di link malevoli o l’installazione di software. Non aprite queste email e ricordate di non compiere queste azioni. Segnalate l’indirizzo al servizio spoof@paypal.it e poi cestinate la comunicazione.

Pagare con PayPal, ecco come tutelarsi

Il primo passaggio da fare per tutelarsi su Paypal è quello di aderire ai programmi di protezione per acquirenti e per venditori. Leggere bene le regole e aderire consente a Paypal di intraprendere i propri percorsi di sicurezza in caso di contestazioni. Queste ultime – le contestazioni – sono basilari. Una transazione sospetta può essere verificata e bloccata dagli utenti Paypal e la contestazione del pagamento da segnalare alla piattaforma è il passaggio-chiave per ottenere un rimborso.

Altre cose fondamentali per evitare truffe su Paypal sono evitare servizi di consegna sconosciuti o ad indirizzi diversi da quelli indicati nella pagina di transazione. Non autorizzate mai pagamenti attraverso circuiti “alternativi” a Paypal perché in quel caso il pagamento non sarebbe coperto dalla protezione.

Diffidate di comunicazioni email riguardanti cifre improvvisamente accreditate o addebitate senza il vostro consenso. Non fornite mai la password del vostro account a nessuno e non elargite informazioni personali non necessarie alla transazione. È fondamentale non aprire file sospetti inviati via email, installare software aggiuntivi eventualmente richiesti per il pagamento, cliccare su pagine segnalate all’interno delle email: sono sempre truffe.

pagare con paypal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.