Riscaldamento, ecco i trucchi per risparmiare sulla bolletta

Mai come in questa specifica fase storica, è importante fare di necessità virtù e come nella favola della cicala e della formica, è importante essere previdenti, adottando soluzioni per contrastare i mesi più freddi in questa particolare condizione di rincari delle forniture energetiche. In attesa degli sviluppi dal fronte socio politico, l’Europa, Italia inclusa, si è già portata avanti allacciando rapporti commerciali con altre nazioni, vecchi e nuovi partner commerciali anche se in futuro il nostro paese dovrà adattarsi e fare sacrifici per raggiungere una adeguata indipendenza energetica. In particolare è il riscaldamento a scaturire maggiori preoccupazioni, in quanto nel corso dell’anno, a dispetto dei vari bonus e limiti applicati ai rincari delle bollette, in particolare per i nuclei familiari meno abbienti, l’ENEA ha sviluppato una serie di consigli per risparmiare.

Riscaldamento, ecco i trucchi per risparmiare sulla bolletta

Secondo L’ENEA, che è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, una maggiore attenzione e minore spreco di energia è possibile come reso evidente dall’ultimo Decreto Energia, lo stesso che ha di fatto limitato la regolazione della temperatura dell’acqua calda sanitaria e di mandata degli impianti per settare la temperatura interna delle abitazioni a un massimo di 19°C per i privati.

Tra i consigli/regole che risultano essere indispensabili per ridurre i consumi spiccano ovviamente:

  • Far “arieggiare” l’ambiente ma non esagerare con il tempo trascorso con le finestre aperte.
  • Valutare l’installazione di valvole termostatiche, già obbligatorie in numerosi appartamenti e condomini, che permettono di gestire i consumi.
  • Amplificare il “potere” dei termosifoni, anche in maniera artigianale, ad esempio collocando un foglio di carta stagnola tra il muro ed il termosifone.
  • Ricordarsi di “restare” entro i già citati 19 gradi centigradi come regolazione di temperatura. Con ogni grado in meno si risparmia fino al 10% sui consumi di combustibile.
  • Mantenere l’efficacia elevata del proprio impianto, con controlli periodici da un tecnico specializzato.

Riscaldamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.