Attenzione, banconote false in giro: ecco come riconoscerle

0
562

Negli ultimi anni sono circolate moltissime banconote false, e secondo alcune ricerche che sono state effettuate, le banconote che sembrerebbero essere più falsificate rispetto ad altre sono le 20 euro e le 50 euro. Può capitare a tutti di andare a fare la spesa, shopping, e di ricevere il resto in banconote, ma se non sappiamo riconoscere le banconote false, potrebbero truffarci. Quindi oggi abbiamo deciso di parlarvi di questo argomento, in modo da darvi qualche informazione che potrete utilizzare per valutare se una banconota è falsa o no.

E’ anche vero che al giorno d’oggi gran parte dei negozi hanno delle macchinette apposite con cui controllare le banconote, qualora siano false vengono segnalate e non vengono accettate, ma, al contrario, se la banconota ci viene data in resto questo controllo non viene effettuato, quindi dovrebbe essere nostra premura controllare se la banconota è falsa o meno.

Nonostante le banconote siano più falsificate rispetto alle monete, anche per le monete è stata scoperta questa truffa, in particolar modo nel caso dei due euro, quindi prestate attenzione anche a queste monete.

Attenzione, banconote false in giro: ecco come riconoscerle

Come detto pocanzi, oggigiorno nei negozi si hanno degli strumenti appositi per capire se le banconote sono false o meno, ma in alcuni casi non è necessario uno strumento, basta conoscere qualche piccolo trucchetto, che noi oggi vi sveleremo, se non li conoscete. Come prima cosa, già al tatto  si può notare se una banconota è falsa o meno. La carta originale che si utilizza per stampare le banconote è composta da fibre di puro cotone, per cui le banconote risultano ruvide al tatto. Si dice infatti che le banconote “suonano”, perché sono ruvide. La carta che usano i falsari è quasi sempre liscia.

Un’altra cosa a cui bisogna prestare attenzione sono i simboli impressi sulle banconote, che sono in rilievo, mentre nelle banconote false questi simbolo non sempre sono in rilievo, perchè si tratta di una stampa particolare, difficile da riprodurre.

Utilizzate non solo il tatto, ma anche la vista per capire se una banconota è falsa o no, ad esempio, dovete ricordare com’è fatta una banconota e che, sul fronte della banconota, al centro, spostata verso il basso ci è la scritta “euro” anche in lingua latina e greca. In alto invece, sulla sinistra, c’è la bandiera blu dell’Unione Europea, la firma del presidente della Banca Centrale Europea e l’indicazione BCE. In basso a sinistra viene riportato il valore della banconota. Sempre frontalmente, a destra compare la striscia liscia al tatto colore argento, con il simbolo dell’euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here