Bollette false, attenzione a come possono truffarvi

0
533

Quando si parla di truffe, è purtroppo possibile chiamare in causa tantissimi ambiti. I cyber criminali, infatti, mettono in atto i loro raggiri in diversi settori della quotidianità. A dimostrazionedi ciò è possibile citare la truffa delle bollette false. Se stai leggendo qeuste righe, significa che ne hai sentito parlarealmeno una volta e che vuoi saperne di più, focalizzandoti soprattutto sui consigli per difenderti.

Perfetto! Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune utili specifiche in merito.

Truffa delle bollette false: come funziona?

Come funziona la truffa delle bollette false? La prima cosa da dire è che tutto viene messo in atto online. La vittima riceve un messaggio nel cui oggetto si parla di una bolletta non pagata. Si fa inoltre riferimento a operatori gas e luce famosi, in primis Enel Energia (che nel 2019 ha dato il via a diverse azioni finalizzate alla tutela dei clienti e dell’immagine dell’azienda).

Nel messaggio è presente un file che, quando viene scaricato, è in grado di far partire un malware sul device. Quest’ultimo è a sua volta in grado di infettare il computer o lo smartphone, rubando dati preziosi e potenzialmente sensibili (p.e. quelli relativi ai conti correnti).

Come difendersi da queste truffe? Scopriamolo assieme nel prossimo paragrafo di questo articolo.

Come difendersi dalla truffa delle bollette

La truffa delle bollette false è l’ennesimo caso di phishing, un tipo di raggiro che vede i cyber criminali imitare in maniera quasi perfetta il layout e i contenuti delle mail di banche, Poste Italiane e colossi dell’energia. L’obiettivo? Portare il destinatario a inserire i dati bancari o, come abbiamo appena visto, installare sul device della vittima un malware in grado di accedere alle informazioni presenti sul telefono o sul computer.

La miglior “arma” per difendersi da queste truffe è l’informazione. La prima cosa da dire al proposito è che, nonostante l’impegno, le mail sono comunque caratterizzate dalla presenza di errori o di grammatica, o relativi ai contenuti grafici. Da non dimenticare è poi il fatto che, soprattutto se si paga online, è possibile, tramite il sito dell’operatore, avere un’idea della situazione dei pagamenti che, in generale, dovrebbe essere sempre tenuta sotto controllo.

Facciamo altresì presente che, se si hanno dubbi, la cosa migliore è sempre contattare tramite il numero dedicato al customer care il proprio gestore luce-gas, chiedendo specifiche sul messaggio appena ricevuto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here