Bonus Asilo Nido: come fare per richiederlo?

0
505

Il Bonus Asilo Nido è uno degli incentivi del governo per alleggerire le spese delle famiglie con bambini piccoli in questo periodo di crisi economica dovuta alla gestione emergenziale da coronavirus. Il bonus asilo nido, per la verità, esiste dal 2019 ed è già stata annunciata la proroga per il 2021 nel DL Bilancio che sta venendo approvato in questi giorni. Ciò significa che i benefit saranno estesi anche al prossimo anno. In particolare la legge dice che ai figli nati dal 1° gennaio 2016 spetta un contributo di massimo 1.000 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. L’articolo 1, comma 343, legge 27 dicembre 2019 n. 160, ha elevato l’importo del buono fino a un massimo di 3.000 euro sulla base dell’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione. Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore. In questo articolo spieghiamo come fare per richiedere il bonus asilo nido.

Bonus Asilo Nido: come fare per richiederlo?

La domanda può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato in possesso dei requisiti richiesti. L’importo massimo erogabile al genitore richiedente, a decorrere dal 2020, è determinato in base all’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione. Il contributo mensile erogato dall’INPS non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta. Il premio asilo nido non è cumulabile con la detrazione prevista dall’articolo 2, comma 6, legge 22 dicembre 2008 (detrazioni fiscali frequenza asili nido), a prescindere dal numero di mensilità percepite.

Gli importi massimi concedibili come bonus asilo nido in base all’ISEE minorenni sono i seguenti: bonus annuo 3.000 euro con mensile massimo di 272,72 euro per ISEE fino a 25.000 euro; bonus annuo 2.500 euro con mensile massimo di 227,27 euro per ISEE da 25.001 a 40.000 euro; bonus annuo di 1.500 euro con importo mensile massimo di 136,37 euro con ISEE da 40.001 in su. In questo ultimo caso non è necessario presentare l’ISEE in quanto si rientra già nella fascia massima di contribuzione.

Il bonus richiesto può essere erogato nel limite di spesa indicato, che per il 2020 è (oppure era) di 520 milioni di euro, secondo l’ordine di presentazione della domanda online. Potrebbe quindi essere tardi per quest’anno ma per il 2021 potrete agevolmente essere tra i primi a presentare la domanda. La presentazione della domanda va presentata sul sito dell’INPS, accedendo con il proprio PIN oppure usando il sistema SPID o la Carta Nazionale dei Servizi; oppure chiamando il numero verde 803 164 gratuito da rete fissa oppure, se chiami da smartphone il numero a pagamento 06 164 164; oppure ancora rivolgendosi ad un patronato. Il pagamento può invece essere ricevuto conto su corrente postale o bancario; o su carta prepagata dotata di IBAN o libretto postale con IBAN.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here