Bonus INPS: questo ha sorpreso tutti

0
797

Anche con la crisi di governo che proseguirà ancora per qualche tempo, il Decreto Ristori 5 presenta delle peculiarità per andare a vantaggio di lavoratori indipendenti e liberi professionisti, presentando requisiti meno stringenti rispetto al passato.

Nuove condizioni

Per entrare in possesso del Bonus dedicato ai titolari di partite IVA, come liberi professionisti e autonomi, sarà necessario dimostrare di aver avuto un calo di fatturato di almeno il 33 % rispetto all’annata precedente, oltre ai seguenti requisiti:

  • essere in possesso della partita IVA da almeno 3 anni;
  • essere in regola con i contributi INPS;
  • avere un reddito inferiore a 50mila euro all’anno.

E’ inoltre necessario che il richiedente abbia effettuato l’iscrizione alla Gestione separata dell’Inps con accredito di almeno un contributo mensile.

Allargamento

Il bonus sarà disponibile anche per i non titolari di partite IVA, presentando quindi termini meno restrittivi, a patto che i richiedenti non percepiscano già qualche forma previdenziale obbligatoria e che siano stati titolari di contratti autonomi occasionali nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020.
Nelle prossime settimane, con il previsto insediamento del nuovo esecutivo, Decreto Ristori 5 dovrebbe venir ufficializzato in tutto e per tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here