Borsa di Milano: giornata molto positiva sopratutto per le banche

0
162

Molto buona questa mattinata di fine Settembre per la Borsa di Milano, soprattutto per i titoli del settore bancario che registrano rialzi notevoli. In rilievo le prestazioni di UniCredit e Mediobanca che rialzano la testa. Prestazione da campioni per Saipem che viene ripagata dalle nuove strategie aziendali.

Questo inizio di settimana è stato molto buono per quasi tutte le principali piazze finanziarie europee: rialzi di circa 2-3%. I principali operatori di mercato avvisano però di prepararsi alle settimane di campagna elettorale negli Stati Uniti.

La volatilità diventa molto più alta durante le campagne USA, per cui Michael Blumke che cura il portfolio del fondo Ehna-Aktiv d Ethenea, ha dichiarato: “Pertanto, è opportuno adeguare i portafogli in modo leggermente anticiclico, così che eventuali battute d’arresto temporanee nei mercati possano essere utilizzate per acquisizioni piuttosto che per disinvestimenti”.

La situazione alle 15.35

Il FTSE MIB alle 15.35 era in rialzo del 2,19% a 19.108 punti dopo varie oscillazioni che andavano da un minimo di 18.903 punti ad un massimo di 19.173 punti.

Il rialzo, allo stesso orario, era del 2,08% nell’indice FTSE Italia All Share, 1,39% per il Mid Cap, 1,67% per lo Star. La moneta europea rimane sopra gli 1,165 dollari ed invece il Bitcoin ha raggiunto quasi i 9000 euro, ovvero circa 11.000 dollari.

Le banche volano

A parte BancoBPM che registra un -0,22%, il resto del settore sembra in forte crescita. UniCredit registra un +4,18% a 7,022 euro e va in recupero rispetto alla settimana scorsa.

Mediobanca fa registrare un bel 3,74% mentre la Popolare di Sondrio rialza addirittura del 3,43% a 1,781 euro. L’Istituto gode delle dichiarazioni fatte in merito alla decisione da parte di Fitch Ratings di rimuovere i rating watch negativi che avevano attribuito alla banca a fine Marzo 2020. Una decisione che evidentemente ha subito fatto sentire il suo peso in Borsa.

Il titolo migliore della giornata

A registrare il rialzo più netto è stato però Saipem con un portentoso +5,65% a 1,439 euro. Il segreto dell’azienda e del suo momento proficuo sembra essere una modifica del business e la decisione di puntare sulle energie rinnovabili e su un portafoglio diversificato con operazioni in gas rinnovabili e trasporti.

In ultimo ci preme segnalare che seppure siano arrivate voci piuttosto affidabili sul fatto che il gruppo Toto avrebbe presentato un’offerta preliminare per acquisire l’88% di Autostrade per l’Italia, al momento in mano alla holding delle infrastrutture, Atlantia guadagna solo lo 0,3%.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here