Centesimi di euro che ne valgono oltre 5000: ecco quali sono

0
140

L’euro è entrato nella nostra economia oramai quasi venti anni fa, nel lontano 2002, quando la moneta corrente del tempo, la lira, è stata mandata, come si suol dire, in pensione. Nonostante i molti mesi di preparazione per la popolazione da parte del Governo, allo scopo di rendere più immediato il passaggio di valuta, diversi cittadini ebbero non poche difficoltà ad adattarsi alla nuova moneta. Vuoi per ragioni pratiche, vuoi per la sensazione di un minore potere d’acquisto. In ogni caso, l’euro ormai fa parte dell’economia italiana e, così come è successo con le vecchie lire, il suo valore è aumentato nel tempo. Alcuni centesimi di euro, messi in circolazione in tiratura limitata e coniati in un determinato anno, possono infatti valere oggi anche oltre 5000 euro. Scopriamo di più su questo interessante argomento in questo articolo.

Centesimi che valgono oltre 5000 euro

I centesimi, le monetine che fanno parte del portafoglio dell’euro, sono abbastanza disprezzati. Ritenuti di scarso valore e d’impiccio nel borsellino delle monete, molto spesso vengono persino buttati via o al più gettati nelle fontane tanto per esprimere un desiderio. Insomma, non si vede l’ora di sbarazzarsene! Questo gesto però potrebbe essere un grande errore: la monetina giusta, potrebbe farci guadagnare molti euro. Approfondiamo il discorso nel paragrafo seguente.

Centesimi di valore

Quali sono quindi i centesimi che hanno ben più valore di quello che rappresentano? Andiamo per ordine. La moneta da 1 centesimo, essendo unitaria per tutti i Paesi dell’Unione Europea, presenta una faccia uguale con il globo in basso e sei strisce, 12 stelle e, in alto a sinistra, il numero 1, simbolo del suo valore. Affianco vi è la dicitura Euro Cent. L’altra faccia della moneta da 1 centesimo è invece diversificata per Paese. Il centesimo italiano ad esempio presenta l’incisione di Castel del Monte. La moneta italiana però non presenta esemplari rari. Quello raro è il centesimo del 2003 della Repubblica di San Marino che, se ben conservato, può valere 10 euro. La stessa moneta incisa solo sul retro e senza anno di conio, vale invece 550 euro.

Anche la moneta da 5 centesimi può avere un suo valore. I 5 centesimi della Repubblica di San Marino del 2003, valgono oggi 10 euro. I 5 centesimi coniati nel 2003 dalla Zecca di Roma valgono 15 euro mentre i 5 centesimi della Zecca Vaticana coniati nel 2002 valgono 40 euro.

Ma arriviamo ai pezzi che hanno dato il titolo a questo articolo ossia i centesimi che possono valere più di 5000 euro. Si tratta di pregiate monete da 2 centesimi. Molti di voi sicuramente avranno presente la moneta da 2 centesimi con l’incisione della Mole Antonelliana torinese su una faccia. Ebbene, esistono in circolazione errori di conio, che raffigurano la Mole Antonelliana su monete del valore di 1 Euro Cent. Di queste monete ne esistono un centinaio di esemplari, poiché coniate per errore. Una di esse, può avere un valore compreso tra le 2.500 e le 3.000 Euro. Un’atra di queste monete è stata battuta all’asta per 6.000 euro. Un’altra moneta da 2 centesimi di valore è la 2 centesimi R, coniata nel Vaticano nell’anno 2002. Il suo valore si aggira sulle 110 euro.