Come scegliere il miglior broker per il Forex?

0
113
scegliere il miglior broker

La scelta del miglior broker. A differenza del passato, non sono solo le banche ad avvicinare al mondo degli investimenti, ma anche i broker, piattaforme che permettono a chiunque di provare ad investire autonomamente piccole somme di denaro.

Per questo motivo è molto importante scegliere il miglior broker che offra tutti gli strumenti per operare adeguatamente sul mercato in base alle proprie esigenze.

Ci sono alcune caratteristiche fondamentali che un buon broker deve avere e di cui si deve tenere conto se si vogliono eseguire operazioni che possano creare un buon profitto.

Ma come scegliere il miglior broker? Ecco alcuni fattori da tenere in considerazione.

Assenza di commissioni sulle operazioni

L’assenza delle commissioni sulle operazioni effettuate è senza dubbio una caratteristica da tenere in considerazione quando si deve scegliere un broker. Avere le operazioni gratis non vuol dire per forza assenza di qualità, ma è pur vero che bisogna valutare l’impatto che le commissioni hanno sui rendimenti.

Un buon compromesso potrebbe essere quello di scegliere un broker che abbia commissioni basse che fanno risparmiare di più. Consigliamo anche di controllare i costi della piattaforma, alcune li applicano in base ad alcuni fattori e servizi, come il deposito e il mantenimento del conto.

Affidabilità della piattaforma di trading

Quando si sceglie il broker bisogna verificare che la piattaforma non subisca blocchi o rallentamenti, soprattutto se si utilizza spesso.  Aldilà della frequenza di trading, bisogna optare per i broker che offrono un elevato numero di opzioni operative, grafici in tempo reale con cui fare comparazioni, oppure, altri strumenti che permettono di operare con orari e livelli di prezzo prestabiliti.

Per essere sicuri che la piattaforma del broker non ha problemi, può essere utile scaricare la versione Demo e provarla per un po’ per farsi un’idea.

Deposito minimo

Un fattore importante soprattutto per chi è alle prime armi con Forex e vuole iniziare investendo piccole somme di denaro, è il deposito minimo.

La maggior parte dei broker, oggi, permettono agli investitori inesperti di iniziare con poco, permettendo di investire piccole somme di denaro con deposito minimo da 100 a 200 euro, ma è possibile anche trovare piattaforme che permettono di investire anche poche decine di euro.

Disponibilità di promozioni

Nel mondo del trading c’è molta competitività tra le varie piattaforme, per cui sono da considerare anche le possibili promozioni che i broker offrono per cercare di attirare l’attenzione dei propri utenti e dei potenziali nuovi clienti.

È un fattore da tenere in considerazione quando si deve scegliere il miglior broker, magari si può optare per piattaforme che azzerano l’imposto di bollo sul conto deposito, oppure che permettono di fare un certo numero di operazioni senza pagare commissioni.

Capitalizzazione del broker

Anche la capitalizzazione è importante perché indicata la solidità economica del broker. Basta sapere che i broker per poter operare devono raggiungere la soglia minima di capitalizzazione, questo dato permette di capire se il broker che si vuole scegliere sia una realtà solida. In linea generale, più la capitalizzazione è alta e più il broker è da considerarsi affidabile.

Assistenza clienti

Molto importante è anche il servizio di assistenza clienti, questo può variare in base al broker per ciò che riguarda la qualità e il grado di attenzione riservato alle richieste. Un supporto di qualità è fondamentale soprattutto per i nuovi utenti che si approcciano al forex e iniziano a muovere i primi passi nel trading online, ma anche ai trader più esperti.

Infatti, può capitare di aver bisogno di risolvere alcuni dubbi e perplessità sulle operazioni eseguite e, avere un’assistenza veloce ed efficiente può fare la differenza.

Leggi anche: Chi è il broker finanziario?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here