Cos’è il prestito finalizzato e come si richiede

0
126
prestito finalizzato
Businessman pointing at contract while showing his partner where to sign it

Sentiamo spesso parlare di prestito finalizzato ma non tutti sanno cos’è e come richiederlo, vediamo in cosa consiste e qual è la procedura corretta per accedervi.

Il prestito finalizzato è un finanziamento che viene concesso da un istituto o società di credito e si ottiene direttamente presso i punti vendita per l’acquisto di beni e/o servizi.

Quando si accede ai prestiti finalizzati, il richiedente non ottiene una somma di denaro ma, al momento dell’acquisto, invece di pagare in contanti, paga a rate il prezzo del valore del bene o servizio che si vuole acquistare. In questo caso, il denaro del prestito finalizzato viene accreditato direttamente alla società che vende quel bene o servizio.

Ad esempio, se si acquista una cucina di un certo valore, potrebbe essere possibile il pagamento a rate, in questo caso, per ottenere il prestito finalizzato, vengono richiesti alcuni dati anagrafici e la situazione reddituale.

Queste informazioni servono alla finanziaria per verificare se si hanno i requisiti necessari per la concessione del prestito e, in caso positivo, acconsentire al pagamento rateale del bene.

Caratteristiche del prestito finalizzato

Il prestito finalizzato ha delle caratteristiche principali che lo contraddistinguono in modo evidente da altre tipologie di prestito:

  • L’importo finanziato viene erogato direttamente all’esercente che vende il bene o il servizio
  • Il cliente ha l’obbligo di acquistare un bene di consumo specificando la finalità del prestito, informazione di cui l’istituto finanziario viene a conoscenza.

Nei prestiti non finalizzati, la somma richiesta viene erogata al favore del cliente senza vincoli di destinazione, quindi si è liberi di utilizzare il denaro come si crede.

I prestiti finalizzati si distinguono da altri tipi di prestiti perché sono ottenuti con facilità e maggiore rapidità, poiché, la maggior parte delle volte sono erogati direttamente dal punto vendita del bene grazie alle convenzioni con gli istituti finanziari del settore di appartenenza.

Richiedono un iter abbastanza semplice, a meno che gli importi da finanziare non sono più alti, in questi casi il processo è leggermente più lungo e spesso coincide con i tempi di approvvigionamento del bene che non risulta disponibile nell’immediato ma va prenotato.

Modalità di rimborso del prestito finalizzato

Il pagamento del rimborso del prestito finalizzato avviene tramite rate mensili. Il rimborso deve essere effettuato tramite addebito su conto corrente pre-autorizzato dal titolare (RID) o in altre modalità.

Se non si possiede un conto corrente, è possibile anche utilizzare una carta prepagata con IBAN per un prestito veloce, ideale per l’addebito automatico delle rate.

Le garanzie richieste col prestito finalizzato

Solitamente, non vengono richieste delle garanzie per quei consumatori che vogliono accedere a un prestito finalizzato. Questo anche perché, per poter rispondere al processo di acquisto di un bene, la concessione del prestito deve essere molto veloce.

Per cui, nella maggior parte dei casi, la concessione del prestito è quasi automatico, per lo meno quando si tratta di prestiti di importi bassi.

Solitamente, sono sufficienti le informazioni anagrafici e dei documenti che certifichino il reddito del richiedente, oltre che il controllo del credit bureau, ovvero, della reputazione legata alla restituzione dei prestiti.

Il prestito finalizzato solitamente non viene concesso a quelle persone che risultano cattivi pagatori e quindi iscritti nel CRIF oppure protestate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here