Ethereum, cos’è e come funziona?

0
142
ethereum

Ethereum è la seconda criptovaluta per capitalizzazione azionaria dopo i Bitcoin, ha avuto un ottimo riscontro soprattutto nell’anno d’oro delle criptomonete ed è un esempio dell’avanguardia dell’industria crittografica.

Il suo funzionamento è molto simile al Bitcoin, tuttavia queste due criptomonete hanno scopi diversi: il Bitcoin è stato creato per essere un’alternativa al denaro classico, per cui un sistema di pagamento e riserva di valore, mentre Ethereum è stato ideato per consentire il funzionamento di contratti intelligenti e applicazioni inserite nella rete peer-to-peer tramite la sua criptovaluta Ether.

I contratti intelligenti funzionano in modo intuitivo solo all’interno della rete Ethereum e devono pagare l’uso della potenza di calcolo della rete tramite un token chiamato Ether.

Approfondiamo meglio l’argomento scoprendo cos’è Ethereum nel dettaglio e cosa sono i contratti intelligenti.

Cos’è Ethereum

Ethereum è un computer virtuale decentralizzato che ha lo scopo di sviluppare e gestire i contratti intelligenti (Smart Contract). Viene definito virtuale, in quanto si tratta di un computer che risiede nella rete, costituito da tutti i computer che si trovano nella rete di Ethereum. È decentralizzato in quanto nessuno può controllarlo o censurarlo.

Quindi, Ethereum è molto più di una semplice criptovaluta e quest’ultima prende il nome di Ether

Per definire bene Ethereum, quindi, bisogna spiegare dettagliatamente il significato di Smart Contract ed Ether, in modo anche da chiarire con più evidenza la differenza di fondo che c’è con i Bitcoin.

Smart Contract

Gli Smart Contract sono i contratti intelligenti, questi funzionano solo nella rete di Ethereum e sono realizzati con linguaggio di programmazione. Sono basati su clausole e condizioni che devono trovare riscontro sul piano reale. Tra le principali caratteristiche ci sono l’autonomia rispetto a qualsiasi eventuale intermediario e la sicurezza dei dati che sono crittografati.

Gli Smart Contract di Ethereum possono essere impiegati nei servizi di crowfunding, nella registrazione di domini, nella gestione di sistemi elettorali e nelle operazioni finanziarie. Questi contratti anche se girano sulla rete Ethereum, non possono funzionare senza Ether.

Cos’è Ether?

Ether è la criptovaluta di Ethereum che viene acquistata da chi partecipa alla rete per pagare la potenza di calcolo senza la quale gli Smart Contract non esisterebbero.

Molti chiamano Ethereum la criptovaluta, mentre in realtà la moneta digitale è Ether. Questa viene utilizzata come incentivo per invogliare i programmatori a realizzare applicazioni migliori. Quindi Ether sarebbe il corrispettivo del Bitcoin, oltre che un sistema di pagamento in rete.

Quanto vale Ethereum?

Come detto in precedenza, Ethereum è la seconda criptovaluta per capitalizzazione azionaria, seconda solo al Bitcoin.

Nel corso degli anni si è assistito a un andamento di crescita, il suo valore maggiore lo ha raggiunto nel gennaio del 2018, per poi avere un netto calo nel gennaio del 2019.

  • 1° gennaio 2016: 72 milioni
  • 1° gennaio 2017: 715 milioni
  • 1° gennaio 2018: 74,7 miliardi
  • 1° gennaio 2019: 14,6 miliardi

Secondo lo storico degli ultimi anni, la quotazione massima raggiunta da Ethereum è stata di 135,4 miliardi di dollari a inizio 2018.  Oggi, il valore di Ethereum è pari a circa 332.58 euro a moneta. Le previsioni per i prossimi 4 anni collocano il possibile futuro valore da 350 euro fino a 700 euro a moneta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here