Hai la mail su Aruba? Attenzione, ecco cosa può accadere

0
436

Sono tantissimi gli utenti che hanno la mail su Aruba. Se ti trovi in questa situazione, nelle prossime righe puoi trovare le specifiche su una cosa con la quale puoi avere a che fare.

Mail su Aruba: attenzione ai tentativi di phishing

Arriva puntualmente la notizia di tentativi di phishing messi in atto da criminali che simulano le comunicazioni ufficiali di Aruba.

Anche se è passato un po’ di tempo dalle ultime segnalazioni in merito, non fa certo male un piccolo ripasso dei segnali davanti ai quali è il caso di farsi venire qualche sospetto e allertare tempestivamente la polizia postale.

Tra questi, rientra la presenza, nel testo della mail, di richieste di inserimento di nome utente e password relativi alla propria mail Aruba.

In generale, l’azienda in questione – ma anche gli altri colossi web – non richiede mai l’inclusione di dati personali e sensibili nei messaggi di risposta alle mail che invia.

Un altro consiglio utile prevede il fatto di tenere a mente i dettagli relativi alle scadenze dei servizi sottoscritti.

Molto spesso, infatti, le mail di phishing fanno leva sul loro rinnovo, a distanza non certo ravvicinata dalla data limite.Nel momento in cui si tiene tutto sotto controllo, il problema non sussiste, in quanto è facile capire se un determinato servizio è effettivamente prossimo alla scadenza.

Un ulteriore segnale che denota un tentativo di phishing è la presenza, al posto del classico bottone, di un link cliccabile.

Proseguendo con l’elenco dei dettagli che devono far alzare le antenne e far pensare che sulla propria mail Aruba sia arrivato un messaggio di phishing, ricordiamo gli errori nell’indirizzo del mittente o il fatto di non essere un dominio aziendale.

Da non dimenticare è poi il fatto che, molto spesso anche se non sempre, le mail in questione sono scritte in italiano approssimativo e caratterizzate da un gran numero di errori.

Nel momento in cui, tenendo conto di questi fattori, ci si accorge di essere davanti a un tentativo di phishing, è buona norma allertare la polizia postale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here