Hai le vecchie monete austriache? Ecco quanto valgono!

0
1987

La moneta austriaca antecedente all’euro è stata lo scellino austriaco (ATS). Il nome deriva dall’antico tedesco schillinc, che significa piccolo scudo. Nasce nel 1918 alla fine della prima guerra mondiale con la costruzione della Repubblica dopo l’abdicazione di Carlo I. La svalutazione della corona a causa della difficile situazione economica è uno dei problemi che la repubblica si trova ad affrontare.

Nel 1923-1925 si sttua una riforma monetaria (Schillingrechnungsgesetz) che prevede il 1 gennaio 1925 l’introduzione come valuta nazionale dello scellino; come sottomultiplo dello scellino viene utilizzato il groschen, che vale 1/100 dello scellino. La repubblica austriaca conosce un momento di forte crisi politica alla fine degli anni ’20, fino all’annessione al terzo Reich dell’Austria del 1938, con la conseguente fine della coniazione di una propria moneta nazionale. Il 30 Novembre 1945, con la ricostituzione della Repubblica, viene reintrodotto lo scellino con un cambio alla pari con il Reichsmark. Nel 1947 e negli anni ’50 si ebbero altre riforme monetarie, fino al 1980 quando vi fu l’aggancio dello scellino al marco tedesco.

Hai le vecchie monete austriache? Ecco quanto valgono!

La moneta da 4 Ducati d’oro coniata durate l’impero austro ungarico, e meglio conosciuta come 4 Ducati Austria, è una delle monete da collezione, nonché da investimento più ricercate dai collezionisti e dagli amanti della numismatica.

4 Ducati Rari

La moneta austriaca da 4 Ducati non è solo preziosa perchè d’oro, è praticamente bellissima. Esteticamente è molto pulita, dettagliata ed affascinante. La moneta è coniata ancora oggi dalla Münze Osterreich, ossia dalla Zecca Austriaca. La data di ogni moneta, presente sul rovescio, è sempre 1915.

Le due facce della moneta

Se da una parte la moneta da 4 Ducati d’oro d’Austria presenta la doppia aquila e lo scudo austriaco con dicitura “HUNGAR BOHEM GAL (4) LOD ILL REX A A 1915”, dall’altro lato troviamo l’Imperatore Francesco Giuseppe I con in testa la corona d’alloro e la dicitura che contorna la moneta con la scritta “FRANC IOS I D G AUSTRIAE IMPERATOR”.

Storia dei 4 Ducati d’Oro d’Austria

La moneta fu coniata, come già detto dalla Zecca Austriaca, dal 1854. Ad oggi i collezionisti pensano che questa sia la moneta più bella, o comunque una delle più belle, mai prodotte dalla Zecca d’Austria. Successivamente anche Milano e Venezia, sotto il Regno Lombardo Veneto, si occuparono della coniazione di questa moneta. A partire dal 1920 il numero dei pezzi coniati ogni anno, sempre riportanti come data il 1915, aumentò sostanzialmente in quanto la moneta iniziò a diventare una trade coin, ossia una moneta coniata per facilitare lo scambio di oro tra le varie nazioni, andando a sostituire l’uso dei lingotti d’oro.

Qual è il valore di una moneta da 4 Ducati Austria?

Ad oggi, il suo valore è di poco superiore ai 500€. Il prezzo è comunque sempre legato alla percentuale di oro fino presente nella lega di cui è composta la moneta.
Ricordiamo a chi è alla ricerca di monete d’oro da collezione, ma anche da investimento, che vi sono ulteriori magnifici pezzi come il Marengo d’Oro.

4 Ducati Rari

Come già ricordato, per alcuni anni anche Venezia si è occupata della coniazione dei 4 Ducati. I pezzi messi in circolazione sono pochi, tanto da far diventare la moneta rarissima.
Basta pensare che la 4 Ducati Veneziana del 1864 è stata coniata in soli 4463 pezzi. Il valore cambia in base allo stato di conservazione ed oscilla dai 3.000€ per un pezzo in buone condizioni sino ai 10.000€ per un pezzo in splendida conservazione. La moneta in FDC, cioè in Fior di Conio, non è mai stata trovata e pertanto anche i cataloghi di moneta non ne riportano un ipotetico valore di mercato. Anche nel 1865 Venezia ha coniato la 4 Ducati. Questa moneta è meno rara di quella del 1864 ma è stata comunque coniata in un basso numero di esemplari, 10018 per l’esattezza.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here