Libretto postale ordinario? Cos’è?Come richiederlo?

0
296
libretto postale

Il libretto postale è un prodotto offerto da Poste Italiane, mirato al risparmio personale, la sua funzione è molto simile ai moderni conti deposito, poiché sui fondi versati si ottengono degli interessi anche se minimi.

L’offerta di Poste Italiane comprende diversi tipi di libretto postale: ordinario, smart, giudiziario e per minori, nonostante siano trascorsi molti anni ed esistano sistemi più moderni per accantonare i risparmi, il libretto postale viene ancora scelto da milioni di persone, in particolare, dai pensionati.

Cos’è il libretto postale ordinario

Il libretto postale ordinario è un prodotto indicato per chi vuole risparmiare periodicamente piccole somme di denaro e conservarle ottenendo un piccolo interesse nel tempo.

Nella versione classica, questo libretto viene rilasciato in forma cartacea, l’addetto delle Poste stampa l’ammontare dei fondi disponibili e tutti gli eventuali versamenti o prelievi, oltre che gli interessi maturati ogni anno.

È una sorta di piccolo conto deposito, oltre ai versamenti, si possono fare prelievi periodici, magari richiedendo, all’apertura del libretto, la Carta Libretto Postale che permette di fare prelievi presso sportelli ATM Postamat, posizionati negli uffici postali. Con la carta si possono fare anche operazioni di giroconto dal libretto al conto corrente e viceversa.

A differenza del passato, oggi il libretto postale può essere richiesto anche in forma dematerializzata, quindi senza averlo fisicamente tra le mani, ma le funzioni sono comunque le stesse.

Inoltre, sul libretto postale ordinario è possibile farsi accreditare direttamente lo stipendio o la pensione, chi possiede un conto BancoPosta può anche collegarlo al libretto in modo da ricevere bonifici sul proprio libretto ordinario.

Con il libretto postale ordinario si ricevono interessi annuali, capitalizzati il 31 dicembre, pari allo 0,01% lordo dell’importo presente sul conto.

Libretto postale smart

Il Libretto Postale Smart, a differenza della versione ordinaria, permette la verifica e il controllo della disponibilità del denaro tramite un’app dallo smartphone. Tutti i servizi disponibili devono essere attivati direttamente dal sito delle Poste Italiane, subito dopo aver aperto il libretto. Questa versione del libretto consente di ottenere maggiori interessi tramite l’offerta SuperSmart.

L’offerta permette di vincolare i risparmi aumentando gli interessi allo 0,40% annuo lordo, la durata dei vincoli sono brevi se si confrontano altri prodotti concorrenti, parliamo di 90 o 180 giorni, durante i quali le cifre non potranno essere prelevate. La somma minima da vincolare è di 1.000 euro.

Anche con la versione Smart del libretto postale si può richiedere l’accredito dello stipendio e della pensione direttamente sul libretto, oltre che versare i fondi con un bonifico bancario ordinario.

Costo apertura libretto 

Il libretto postale è un prodotto finanziario a costo zero, aprilo non richiede nessun esborso di denaro, così come il rilascio della Carta Libretto. Le operazioni di versamento e prelievo sono gratuite, per questo motivo ancora oggi, molti italiani continuano ad utilizzare questo strumento finanziario, risparmiando sulle commissioni. I costi riguardano la fiscalità correlata al libretto, ad esempio sugli interessi si devono saldare ritenute del 26% di quanto ottenuto.

Anche sui libretti postali si paga l’imposta di bollo che è parti a 34,20 euro per le persone fisiche, ma solo se sul libretto c’è una giacenza media superiore a 5.000 euro.

Inoltre, se una persona possiede più di un libretto postale e anche solo su uno si ha una giacenza media superiore ai 5.000, dovrà pagare l’imposta di bollo su tutti i libretti di cui è intestatario. Le persone giuridiche versano un’imposta di bollo sempre dovuta di 100 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here