Quadri di valore: quali sono i più ricercati?

0
684

Avere quadri di valore può essere una gran fortuna: se in famiglia ti sono stati passati in eredità dei quadri antichi, potresti trovarti di fronte ad oggetti di assoluto valore che possono rappresentare una piccola fortuna. Di certo il mercato dei quadri di valore non è amplissimo: non sono tante le persone che possono permettersi l’acquisto di oggetti simili, ma conoscendo bene i propri quadri di valore e i canali di vendita, non è impossibile cercare di trasformare il proprio quadro in denaro liquido. In questo articolo vedremo quali sono i quadri di valore più ricercati.

Quadri di valore: quali sono i più ricercati?

I quadri di valore più ricercati sul mercato hanno tutti caratteristiche comuni, nonostante un quadro possa essere molto diverso dall’altro. Il primo fattore è, ovviamente, il suo autore: maggiore è la fama di un’artista, maggiore sarà il valore della sua opera. Gli artisti vanno dall’avere una fama internazionale fino ad una provinciale, e a volte i quadri di questi ultimi trovano difficoltà di mercato anche nelle case d’asta, nonostante possano essere localmente molto riconosciuti. Un esempio abbastanza importante è rappresentato dai quadri di Antonio Ligabue, che vengono venduti ad un prezzo molto più alto nel nord Italia piuttosto che all’estero. Ovviamente i quadri più ricercati al mondo sono quelli degli autori più noti, ma è molto complicato e raro essere in possesso di una delle opere degli autori che vedono oggi gran parte delle proprie intere collezioni esposte nei musei. Ciò nonostante il mercato dell’arte resta vivace, e soprattutto in Italia i dipinti della scuola italiana raggiungono valutazioni importanti.

Nonostante il pensiero comune, non è altrettanto automatica l’equivalenza tra il valore del quadro e la sua antichità: possono esistere quadri più recenti di valore molto più elevato rispetto a dipinti del ‘400. Le stime in tal senso sono fondamentali. Molta importanza viene costituita poi dalle eventuali certificazioni che accompagnano il quadro. Un’opera autografa ha già di per sé un suo valore, ma se ci sono documenti che ne attestano il percorso di proprietà, la provenienza da talune collezioni, e la presenza dell’opera in mostre alle quali – ad esempio – è stato prestato, tutto questo aumenterà di molto il valore del quadro, rendendolo particolarmente ricercato. L’altro fattore che può di molto aumentare il suo valore è la relativa unicità dell’opera: molto spesso gli autori compiono delle repliche, o diversi esemplari originali, e un quadro che ha molte versioni di sé vale potenzialmente molto meno rispetto ad un esemplare unico. Infine la presenza di una cornice antica può aumentare l’importanza dei quadri di valore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here