Reddito di emergenza, le novità Inps per la nuova domanda

0
83

Per supportare i nuclei famigliare in difficoltà economica a causa dell’emergenza del Covid-19 è stata introdotta una misura di sostegno, ormai da diversi, denominato reddito di emergenza. Introdotto e presentato a maggio, grazie al decreto rilancio, è stato inizialmente programmato per sole due mensilità.

La durata è stata prorogata per una terza mensilità aggiungendo nuovi requisiti per la domanda. Vediamo subito da quando è possibile fare domanda, a chi spetta e quanto ammonta il nuovo reddito.

Reddito di emergenza: da quando è possibile fare domanda?

La richiesta è già aperta ed è possibile fare domanda entro e non oltre il 15 ottobre 2020.

Inoltre, potranno fare richiesta tutti, indipendente dal fatto che avessero già fatto richiesta per le mensilità precedenti e che le abbiano ottenuto o meno. La domanda risulta essere da questo punto di vista aperta ad un pubblico molto ampio. La domanda inoltre dovrà essere presentata online sul sito ufficiale dell’Inps autenticandosi con le proprie credenziali richieste.

Requisiti economici: quali sono le ultime novità?

A differenze delle due mensilità precedenti, il reddito di cittadinanza, nonostante sia stato prorogato per un ulteriore mese introduce nuovi limiti e requisiti economici.

Innanzitutto è richiesta la residenza in Italia al momento della presentazione della domanda. Inoltre, il mese che verrà preso in considerazione per il reddito famigliare sarà il mese di maggio.

Per fare domanda è richiesto che il reddito di maggio sia inferiore a 840 euro.

Aggiungendo anche il valore patrimoniale famigliare esso dovrà essere inferiore a 10.000 euro. Per ogni componente successivo al primo viene aggiunta una soglia pari a 5.000 euro con un massimo di 20.000 euro. Il nucleo famigliare inoltre dovrà presentare l’ISEE valido attestato dalla DSU inferiore a 15.000 euro. Chi mostrerà i requisiti necessari per ottenere il reddito d’emergenza potrà avere un beneficio di minimo 400 euro fino ad un massimo di 800 euro. Il valore dell’importo varia in base al numero di componenti nel nucleo famigliare.

In caso di un nucleo famigliare con tre adulti e due minori di cui uno con una disabilità considerata grave il reddito può arrivare ad un massimo di 840 euro.

Incompatibilità

Il reddito d’emergenza risulta presentare alcune incompatibilità non ben chiare, vediamo insieme quali sono.

Il reddito d’emergenza non è compatibile principalmente con:

  • Componenti del nucleo familiare o il nucleo stesso che ha richiesto e ha ottenuto il beneficio dal decreto cura Italia.
  • Componenti del nucleo familiare titolari di pensioni dirette o indirette, fatta eccezione per l’assegno ordinario di validità.

Fatte tali premesse non vi basterà altro che procedere con la domanda per il Rem il prima possibile. Vi basterà accedere come prima accennato, al sito dell’Inps entrare nella vostra area personale e fare richiesta per la nuova mensilità.

Prima è sempre consigliato di assicurarsi di essere in regola con le credenziali richieste per evitare incoveniente spiacevoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here