Smart working, i vantaggi e le opportunità per il futuro

0
117
smart working

Negli ultimi mesi, lavorare da casa è stata una necessità, si è così iniziato a parlare di smart working, ma cos’è? Come funziona e quali sono i vantaggi?

Attualmente, circa il 50% della popolazione italiana non conosce dettagliatamente il “lavoro agile” e, ancora troppo pochi riescono a vederne il grande potenziale.

Lo smart working è un modello di lavoro che utilizza delle tecnologie esistenti per andare incontro al lavoratore e migliorare le qualità e la resa lavorativa.

Possiamo definirlo un’evoluzione del termine tele-lavoro, ma con delle differenze, in quanto il primo permetteva di portarsi il lavoro a casa, mentre lo smart working offre più vantaggi in termini di comodità, ma anche a livello economico, sociale e temporale.

Vantaggi smart working

Andiamo a vedere più da vicino i vantaggi smart working e come questo può migliorare la qualità della vita del lavoratore.

Maggiore libertà

Il lavoratore acquisisce autonomamente le capacità di gestirsi il lavoro come meglio crede.

Risparmio

Non bisogna prendere l’auto o altri mezzi di trasporto per raggiungere il posto di lavoro, questo si traduce in un risparmio economico, considerando il costo della benzina, l’assicurazione e dell’usura del mezzo.

Più tempo a disposizione

Mediamente, si stima che una persona impiega dai 30 ai 90 minuti per ogni singolo tragitto per raggiungere il luogo di lavoro. Con lo smart working, invece, si può utilizzare per quel tempo per sé stessi e per la propria vita privata.

Migliora i rapporti in casa

Il lavoro tradizionale porta le persone a dover trascorrere molto tempo con colleghi, con i quali non sempre si va d’accordo. Poter lavorare a casa vuol dire anche poter stare di più con le persone che contano e rinsaldare ulteriormente i rapporti.

Condizione psicologica migliore

Oltre il 70% di chi lavora in smart working ammette di avere la sensazione di lavorare meno, rispetto a quando si trova in ufficio. Questa sensazione diventa importante per migliorare la qualità della vita e mettere il lavoratore in una condizione psicologica positiva.

Lavorare ovunque

La possibilità di lavorare a distanza permette al lavoratore di poter vivere ovunque, consentendogli di fare scelte di vita più vantaggiose come ad esempio, trasferirsi in paesi dove il costo della vita è inferiore per trarre benefici economici.

Meno desiderio di vacanza

Quando si lavora in ufficio il desiderio delle ferie è molto frequente, ma più della metà degli smart worker hanno affermato di non aspettare più il periodo di vacanza allo stesso modo.

Questo è dovuto al fatto che potendo lavorare comodamente ovunque, possono spostarsi nelle località di mare anche in periodi in cui solitamente, erano costretti a stare in ufficio.

Le controindicazioni dello smart working

Come per tutte le cose, anche per lo smart working ci sono dei lati negativi che bisogna valutare con attenzione. Il rischio principale è quello di fondere gli spazi lavorativi con la vita privata, arrivando a far prevalere l’uno sull’altro. È consigliato dividere gli spazi lavorativi e la vita, cercano di svolgere le proprie mansioni lontano dagli spazi dove solitamente si trascorrono momenti di svago.

Inoltre, lavorare in modo agile può portare all’isolamento che, a lungo andare, non è affatto un bene. Il consiglio è quello di cercare, almeno un paio di giorni a settimana, di lavorare presso un bar o un locale pubblico con connessione ad internet, per mantenere il contatto sociale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here