Vecchie monete francesi: ecco le più rare!

0
889

Il Franco divenne la moneta ufficiale della Repubblica Francese nel 1795, in piena epoca rivoluzionaria, ed è stata poi la moneta ufficiale francese per oltre due secoli, fino all’introduzione dell’Euro avvenuta il 1 Gennaio del 2002. La moneta ha origini molto più antiche, essendo presente già nel periodo monarchico fin dal 1360, ma fu soltanto con la Rivoluzione Francese che essa divenne l’unica moneta di stato a corso legale, mentre in precedenza coesisteva con la Lira Tornese. Nell’articolo di oggi andremo a vedere insieme alcune vecchie monete francesi rare.

Vecchie monete francesi: ecco le più rare!

Seminatrice argento (5 Franchi)
Al Dritto, in primo piano, è raffigurata la Seminatrice, mentre sullo sfondo si nota un sole all’orizzonte che irradia il cielo con i suoi raggi. Lungo il contorno si trovano: ai due lati le scritte ad arco “REPUBLIQUE” e “FRANÇAISE” ed in basso la firma dell’incisore “O. Roty”. Al Verso, al centro della moneta, è disegnato un bouquet costituito da un ramoscello d’ulivo, uno di quercia, un papavero ed alcune spighe; subito sopra, scritta su due righe, è posta l’indicazione del valore “5 FRANCS”.

Seminatrice cupronickel
Al Dritto, in primo piano, è raffigurata la Seminatrice, mentre sullo sfondo si nota un sole all’orizzonte che irradia il cielo con i suoi raggi. Lungo il contorno si trovano: ai due lati le scritte ad arco “REPUBLIQUE” e “FRANÇAISE” ed in basso la firma dell’incisore “O. Roty”. Al Verso, al centro della moneta, è disegnato un bouquet costituito da un ramoscello d’ulivo, uno di quercia, un papavero ed alcune spighe; subito sopra, scritta su due righe, è posta l’indicazione del valore “5 FRANCS”. Ai due lati della cifra “5” si trovano il simbolo del direttore della zecca, a sinistra, e quello dell’incisore capo, a destra.

10° Anniversario della morte di Pierre Mèndes France
Al Dritto, nella parte sinistra della moneta, è raffigurata l’effigie del politico francese Pierre Mèndes France, mentre nella parte destra, divisa dal ritratto da una linea verticale, è presente la scritta “Pierre Mèndes France”, incisa anch’essa in verticale e in incuso. In basso, nella parte sinistra, compresa tra il bordo e l’immagine, si nota la sigla dell’incisore “ER” (Émile Rousseau). Al Verso, sempre nella parte sinistra della moneta, si trova l’indicazione del valore “5 F”, sovrapposta ad un disegno astratto formato da alcune strisce che si intrecciano e che simboleggiano due opere del politico; all’interno del disegno, a sinistra e a destra del valore, si notano il simbolo del direttore della zecca e quello dell’incisore capo. Nella parte destra, divisa dal disegno da una linea verticale come per il dritto, sono impressi sempre in maniera verticale su tre righe l’iscrizione “REPUBLIQUE FRANÇAISE” ed il millesimo di conio.

2000 anni di monete francesi – “Statère des Parisii”
Al Dritto è raffigurata una testa di uomo stilizzata, volta verso destra (il disegno si ispira agli abitanti dell’antica Parigi del I sec. a.C.); in questa parte della moneta non è presente nessuna iscrizione. Al Verso si trova al centro la scritta, su due righe, indicante il valore “5 FRANCS”, con il numero “5” racchiuso tra i simboli del direttore della zecca a sinistra e quello dell’incisore capo a destra; subito sotto è presente il millesimo di conio. Il tutto è circondato da una corona formata da un ramo d’alloro e uno di quercia, legati alla base da un nastro. Al di fuori della corona sono presenti: ai due lati le scritte ad arco “RÉPUBLIQUE” e “FRANÇAISE” (quest’ultima seguita da una stella) ed in basso l’iscrizione circolare “LIBERTÉ-ÉGALITÉ-FRATERNITÉ” . Ancora più esternamente, lungo il bordo, si può notare una serie di punti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here