Per l’articolo di oggi abbiamo deciso di parlare degli antichi dollari americani. Molti custodiscono ancora delle monete e delle banconote americane che risalgono al periodo del dopoguerra, però probabilmente, chi non è un collezionista, non saprà con certezza quanto valgono le banconote che custodisce, spesso ci si conserva delle banconote e delle monete per una questione affettiva, non per il loro valore. D’altra parte, però, ci sono i collezionisti, che sono disposti a pagare tantissimi soldi pur di completare le proprie collezioni, e magari le banconote che avete possono valere tantissimo, quindi continua a leggere per saperne qualcosa in più.

Purtroppo, pur volendo, è molto difficile per noi riportare i valori di tutte le banconote antiche dei dollari, questo perché sono moltissime, ma, fortunatamente, oggigiorno c’è la possibilità di conoscere il valore delle proprie banconote e delle proprie monete comodamente da casa, in quanto esistono siti appositi, e la consulenza molto spesso è gratuita. Quindi se avete vecchi dollari e volete conoscerne il valore sarà molto semplice.

Il valore dei dollari americani segue la stessa valutazione di tutte le altre banconote, ovvero valgono il loro valore nominale, ma ci sono anche alcune banconote che valgono molto di più rispetto al loro valore nominale, perché magari presentano delle particolarità, degli errori, o si tratta di pezzi rari e quindi il valore aumenta. Volendo fare qualche esempio, i 20 dollari americani del 1969, che sono molto comuni, hanno un valore attuale di circa 22 dollari, 26 dollari se lo stato è eccellente e, addirittura, può arrivare a 42 dollari se in Fior di Conio. Inoltre, se nella colonna delle valutazioni dei dollari appare anche la dicitura ”Uncirculated star notes”, varrà circa il doppio. L’Uncirculated star notes indica la rarità del dollaro, si stima che negli States circolino circa l’1% di banconote stellate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here