Incredibile, ecco cosa succede con le ferie del 2021

0
461

Nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle, tantissime imprese hanno usufruito della cassa integrazione per i propri dipendenti. Questa misura, tra le principali adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid, impatterà sulle ferie del 2021? Dal momento che sono numerosi i lavoratori che si fanno domande in merito. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune preziose informazioni in merito.

Cassa integrazione: ecco cosa sapere

Prima di entrare nel vivo delle specifiche sull’impatto della cassa integrazione sulle ferie 2021, facciamo presente che di questo istituto esistono diverse tipologie. Si parla nello specifico di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, alla quale fanno ricorso le imprese del settore industriale.
  • Fondi che vengono riservati alle imprese escluse dalla CIGO.
  • Cassa Integrazione in Deroga, accessibile solo previa richiesta da parte del datore di lavoro alla Regione. In questo caso, è fondamentale specificare che, se si accede a questa tipologia di Cassa Integrazione, non è possibile prendere in considerazione le altre.

Chiarito questo aspetto, cerchiamo di capire se il lavoratore che è in cassa integrazione matura o meno le ferie.

Ferie e Cassa Integrazione: i lavoratori devono preoccuparsi o meno?

Nel momento in cui si chiamano in causa le ferie, si inquadra quello che, a livello giuridico, è un istituto inderogabile. Ciò significa che il lavoratore non può rinunciare alle ferie e che il datore di lavoro non ha alcuna facoltà in merito.

Entriamo nel vivo del rapporto tra ferie e CIG facendo presente che, in una situazione normale, un lavoratore dipendente matura, a fine anno, circa quattro settimane di ferie. Il numero delle giornate di ferie è fortemente legato a quello delle giornate lavorative maturate dal dipendente.

Un altro aspetto da ricordare riguarda il fatto che vengono maturate nei casi in cui il lavoratore svolge le mansioni per cui ha firmato il contratto per un lasso di tempo non inferiore ai 15 giorni al mese.

Per quanto riguarda il caso delle ferie 2021, è importante specificare che queste ultime matureranno solo nel caso in cui il datore di lavoro ha usufruito di Cassa Integrazione a orario ridotto. Non maturano invece nell’eventualità di Cassa Integrazione a zero ore lavorative.

Ciò significa che, se il lavoratore in CIG riesce a lavorare per non meno di 15 giorni al mese, non ci sono problemi per quanto riguarda la maturazione delle ferie 2021.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here