Mutuo o affitto: cosa conviene?

0
114

Quando si tratta di dover scegliere una soluzione abitativa è importante farlo tenendo conto delle proprie esigenze di vita. La scelta tra mutuo o affitto non è sempre semplice, ma c’è un principio di base che potrebbe aiutarvi a schiarirvi le idee: se la vostra professione non è stabile, l’affitto è la soluzione indicata, se invece, avete un lavoro fisso, potreste valutare l’acquisto di una casa e quindi, optare per il mutuo.

Senza dubbio, si tratta di una scelta personale che può avere pro e contro e va fatta anche in base alla propria situazione finanziaria. In alcuni casi è possibile trovarsi nelle condizioni in cui sarebbe meglio acquistare casa ma, per motivi economici, si è costretti all’affitto.

Di seguito vediamo quali sono i vantaggi nello scegliere l’affitto o il mutuo, in modo da avere una panoramica generale sulle due modalità.

I vantaggi di scegliere l’affitto

Chi decide di scegliere l’abitazione in affitto ha il vantaggio di potervi accedere senza avere dei grandi risparmi da parte, poiché, in questo caso è previsto solo il pagamento del canone mensile e le varie spese per le utenze.

Inoltre, la casa in affitto permette di spostarsi da una città all’altra senza essere vincolato in un unico posto. Non sono previsti costi aggiuntivi per la manutenzione dell’immobile o del condominio che sono a carico del proprietario. In questo modo è sempre possibile avere chiare le spese e correre meno rischi di imprevisti.

Scegliere la casa in affitto è ideale se si desidera indipendenza anche quando il denaro a disposizione non basta per acquistarla o aprire un mutuo.

Tuttavia, non sempre è la scelta ideale, ci sono casi in cui l’opzione affitto può rivelarsi un vero e proprio spreco di denaro, in particolare, quando si ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

In questo caso, la paura di  fare un passo più grande può bloccare e far commettere l’errore di impiegare denaro in un fitto che non porterà a nessun risultato concreto.

I vantaggi di scegliere il mutuo

L’acquisto della casa vuol dire portare stabilità e sicurezza nella propria vita, questo avviene quando si raggiungere una maturità, soprattutto lavorativa, o quando si decide di costruire una famiglia con un partner.

L’acquisto di un immobile è una scelta importante ma è anche un investimento, si tratta di una proprietà che può essere lasciata in futuro a degli eredi. In alternativa, può essere rivenduto per ottenerne un vantaggio economico e acquistare un’altra abitazione, o, ancora, decidere di affittarlo per ottenere un ricavo economico nel tempo.

Prima di aprire un mutuo è importante valutare più opzioni, consultare i tassi di interesse per scegliere quelli più vantaggiosi che permettono di ottenere una rata sostenibile in base al proprio reddito.

Altro vantaggio del mutuo è che si entra in possesso di un abitazione che può essere modificata a proprio piacimento senza limitazioni, in base alle esigenze estetiche e funzionali. Infine, acquistare una proprietà assicura anche un salvagente nel caso in cui ci si ritrovi improvvisamente senza lavoro o in serie difficoltà economiche.

Prima di comprare casa è necessario disporre di almeno il 20% del costo dell’abitazione, oltre il denaro per le spese inerenti l’atto di compravendita, le spese di intermediazione e quelle notarili.

È bene sapere che il mutuo copre solo l’80% dell’importo che serve per acquistare casa e le tutte le altre spese sono a carico dell’acquirente.

Conclusioni

Mutuo e affitto possono essere entrambi convenienti, tutto dipende dalle esigenze. Sicuramente l’affitto è più indicato per i giovani che sono ancora in fase di transizione per quanto riguarda il lavoro e non hanno ancora quella stabilità economica tale da permettergli di acquistare casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here