“Non pagate queste bollette, è una truffa!”: attenzione, ecco cosa può accadere

0
1383

Torniamo anche oggi a parlare di bollette e sull’argomento infatti bisogna stare molto attenti. È infatti risaputo che in giro vi siano veramente tante truffe che potrebbero farci perdere tanto soldi. Bisogna infatti stare molto attenti all’intestazione delle bollette che riceviamo cartacee ma su queste possiamo stare tranquilli quasi al 99%. Il rischio invece aumenta nel momento in cui riceviamo le bollette via mail. Andiamo a vedere cosa può accadere.

Truffa delle bollette. È risaputo ormai da anni che alla nostra porta potrebbero bussare dai malintenzionati che, solo per effettuare i conteggi dei nostri contatori, riescono ad entrare nelle nostre case e rubare qualcosa: ovviamente in questo periodo il rischio è praticamente minimo. Rischio che invece aumenta a dismisura nel momento in cui riceviamo le nostre bollette via mail e quindi non in forma cartacea. Abbiamo ricevuto infatti diverse mail negli ultimi giorni che ci invitavano a pagare a meno di non volerci vedere staccate la luce o il gas. Attenzione, si tratta di vere e proprie truffe.

Fortunatamente queste mail spesso finiscono nella cartella dello spam ma in diversi casi possono anche arrivare nella nostra cartella principale. Per riconoscere una mail falsa avremo bisogno in primo luogo di controllare il mittente: solitamente la mail ufficiale delle aziende alle quali affidiamo i nostri servizi hanno degli indirizzi certificati. Molto importante è inoltre assicurarsi che, nel caso in cui all’interno della mail vengano richiesti dei pagamenti elettronici, la pagina dalla quale stiamo pagando abbia un certificato SSL. Può accadere infatti che vi portino su pagine veramente identiche ai siti aziendali ma che in realtà non sono affatto veritieri e puntano solo a farvi effettuare dei pagamenti.

Prima di effettuare dunque il pagamento di una bolletta arretrata bisognerà assicurarsi che realmente quella mail che vi invita a saldare sia reale. Per far ciò il nostro consiglio è sempre quello di contattare il centro assistenza dell’azienda in questione per assicurarsi che tutto sia in regola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here