Pagamenti online: ecco i siti sui quali non andare mai!

0
662

Internet ha ampliato le possibilità di pressochè tutti gli ambiti, e anche fare gli acquisti online ha assunto un significato molto più naturale, grazie al miglioramento delle piattaforme, e la grande diffusione di strumenti come smartphone e tablet in maniera capillare. Non è un caso che tantissimi siti, oltre a quelli più famosi come Amazon e Ebay, permettono l’acquisto di pressochè ogni tipologia di oggetti, solitamente dietro pagamenti tramite carta prepagata. Esattamente come nel mondo reale, la rete è piena di possibilità ma c’è sempre il rischio di essere truffati, affidandosi a portali sconosciuti che utilizzano sistemi di pagamento non sicuri: questi siti web presentano spesso grafiche e diciture che presentano offerte molto vantaggiose, ecco alcuni consigli per cautelarsi.

Testare l’affidabilità

Il consiglio principale è quello di affidarsi sopratutto a siti più riconoscibili e sicuri, che offrono diverse tutele in caso di problemi. I già citati Amazon ed Ebay sono degli esempi, ma alcuni trucchetti possono smascherare i siti web “sospetti”.
E’ opportuno prestare attenzione alla dicitura che precede l’indirizzo web del sito se è protetto da una connessione sicura, e per farlo assicuratevi che sia presente HTTPS (HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer), che generalmente mette al riparo da phishing e simili. Un altro consiglio è di sfruttare i motori di ricerca, testando l’affidabilità del sito in base alle recensioni degli altri utenti. Un altro segnale di affidabilità è legato ai sistemi di pagamenti: ad esempio se è presente Paypal generalmente questo è sintomo di affidabilità, visto che la popolare società di pagamento digitale si assume la totale responsabilità di un pagamento andato male o comunque problematico. Diffidate dai portali che invitano a fare ricariche su carte prepagate oppure tramite Western Union, visto che questi non sono pagamenti veri e propri e quindi non è possibile contestarli.

Consigli vari

In generale, è opportuno tenere gli occhi aperti, sfruttando anche un po’ di furbizia: ad esempio se cercate un prodotto in particolare è opportuno sfruttare portali come Trovaprezzi che mettono in ordine di prezzo lo stesso prodotto.
Anche sul web inoltre, nessuno regala niente: se qualcosa costa cifre troppo inferiori rispetto alla valutazione originale, probabilmente si tratta di una truffa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here