Prezzo del petrolio di oggi: la verità lascia tutti senza parole

0
453

Qual è il prezzo del petrolio di oggi? Questa domanda è comunissima. Non a caso, stiamo parlando della materia prima più negoziata al mondo. Mentre stiamo scrivendo, il prezzo corrisponde a 46,56 dollari al barile.

Come ben si sa, non si tratta di un valore fisso. Oltre a ciò, è bene specificare che si tratta del prezzo del petrolio WTI, ossia quello estratto in USA, in particolare nel Texas. La seconda tipologia da considerare è invece il cosiddetto petrolio Brent, estratto nel Mare del Nord.

Chiarita questa doverosa premessa, vediamo assieme in che modo viene influenzato il prezzo del petrolio e come guadagnare da questa materia prima.

Prezzo del petrolio: cosa lo influenza?

Quando si parla dei fattori che influenzano i prezzi del petrolio, in cima troviamo il rapporto tra la domanda e l’offerta, uno dei motori dell’economia mondiale. Importante è anche il ruolo dei dati relativi alle scorte di petrolio negli USA (questa informazione viene diffusa dall’Energy Information Administration).

Non dobbiamo dimenticare poi il ruolo dei cosiddetti shock esogeni, come per esempio i disastri naturali. Giusto per fare un esempio noto a tutti, citiamo l’uragano Katrina del 2005, eventi catastrofico che, colpendo le coste degli USA, ha danneggiato le linee di rifornimento del petrolio, provocando, di fatto, una crisi.

Come investire sul petrolio

Conoscere il prezzo del petrolio, influenzato dal rendimento economico globale, è importante per diversi motivi. Tra questi è possibile citare la necessità, comune a tantissime persone, di fare fronte agli aumenti del prezzo della benzina, una voce che ha un peso considerevole nell’ambito del paniere di spesa.

C’è anche un altro motivo per cui vale la pena investire sul prezzo del petrolio: la possibilià di investire su questa materia prima senza bisogno di acquistarla. Per farlo, si ricorre ai CFD (Contracts for Difference).

Questi strumenti derivati permettono di speculare sulle variazioni di prezzo di un asset – in questo caso parliamo di una materia prima, ma vale per tantissimi altri casi – senza bisogno di comprarlo concretamente. Le strade da seguire sono queste:

  • Apertura di una posizione long o di acquisto nei casi in cui si ipotizza un aumento di valore dell’asset.
  • Apertura di una posizione short o di vendita in caso contrario.

Se si indovina l’andamento dell’asset, si può guadagnare. Ovviamente è necessario utilizzare solo broker con licenza CySEC e autorizzazione CONSOB, in modo da avere la massima garanzia di tutela dei propri dati e soldi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here