Il Bonus Universitari INPS è un sostegno economico rivolto a coprire parte delle spese di specifiche categorie di studenti universitari: viene preso in esame per l’occasione il biennio 2018/2019 e bisogna rispettare precisi requisiti per ottenere il Bonus che può arrivare fino a 2000 €.


Ti potrebbe interessare: Pensioni Marzo 2021: tutte le novità
[wp-rss-aggregator category="inps"]

Chi può richiederlo

Come comunicazione ufficiale dell’INPS, il Bonus Universitari è un “bando di concorso ‘Borse di studio per corsi di laurea e corsi universitari di specializzazione post lauream’, riservato ai figli o orfani ed equiparati, dei dipendenti e pensionati iscritti al Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, al Fondo gestione Assistenza Magistrale e al Fondo ex Ipost” e quindi possono parteciparvi esclusivamente gli studenti di età non superiore a 32 anni, e chi non ha già vinto non essere del Bando INPS “Collegi Universitari”, oltre a non aver già usufruito già di bonus da parte dell’Istituto, dallo Stato, dagli Enti
regionali o da altre Istituzioni pubbliche o private di valore superiore al 50 % dell’importo della borsa di studio messa a concorso.

E’ inoltre necessario che il richiedente abbia conseguito una media ponderata minima di 24/30, aver conseguito tutti i crediti previsti dagli ordinamenti dei rispettivi corsi o del proprio piano di studi relative al periodo preso in esame e di aver sostenuto tutti gli esami previsti.

Come ottenerlo

Sarà possibile presentare la domanda per l’ottenimento del Bonus fino alle ore 12.00 del 1° marzo 2021, essere in possesso di un account sul portale dell’INPS, e ricercare nel motore di ricerca interno “Borse di studio universitarie”.
Il modulo può essere scaricato sempre dal portale dell’INPS cercando il termine “AS150”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here