Comprare case ad 1 euro: ecco dove conviene e perchè

Il fenomeno dello spopolamento, chiamato più correttamente deurbanizzazione è nato a partire dal secondo dopoguerra, si è protratto in maniera importante fino a poche decadi fa e riassume la tendenza da parte di popolazioni che tende a spostarsi dalle province e dalle campagne ai centri urbani, solitamente per ambire a migliori condizioni di vita.

Si tratta di un fenomeno che di fatto non si è mai realmente arrestato ma che continua al giorno d’oggi, sopratutto per quanto riguarda le nuove generazioni, e proprio in quest’ottica l’iniziativa delle Case a 1 euro continua ad avere successo.

Di cosa si tratta?

Si tratta di un’iniziativa, sviluppata dal piccolo comune di Salemi, in Sicilia oramai oltre un decennio fa che ha una doppia funzione: riqualificare e “ridare vita” a località come i borghi, che hanno un elevato valore storico/culturale nel nostro paese e che sono maggiormente “vittima” della deurbanizzazione, ed allo stesso tempo fornire abitazioni da occupare alla popolazione interessata, garantendo quindi un’abitazione ma anche una possibile fonte di guadagno futura.

Comprare case ad 1 euro: ecco dove conviene e perchè

L’iniziativa viene regolarizzata dai singoli comuni, che dettano anche le condizioni legali, come ad esempio eventuali agevolazioni e le spese notarili per chi è interessato. Dopo Salemi, numerosi altri borghi (ma anche città vere e proprie, come Taranto) hanno scelto di dar vita ad iniziative analoghe.

Ecco alcune delle località più interessanti:

Sambuca, definito anche il “borgo dei borghi” ha avviato in collaborazione con il portale Airbnb, che permette anche di trasferirsi come “prova” per un anno in una delle numerose case abbandonate e spopolate del luogo, che conta meno di 6000 persone. E’ possibile avere maggiori informazioni presso questo indirizzo.

Oyace, non solo sud Italia:  si tratta  un piccolo comune dalla popolazione di poco superiore ai 200 abitanti è una meta molto conosciuta dagli ap, che offre un gran numero di abitazioni adatte allo scopo. Da diversi mesi l’amministrazione ha aderito all’iniziativa, a causa delle numerose case utilizzate sia dai cittadini che dai turisti.

Salemi continua ad essere molto interessante, visto che l’amministrazione locale ha messo a disposizione diverse abitazioni già parzialmente ristrutturate.

In tutti i casi è sufficiente mettersi in contatto direttamente con i comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.