Allerta Bitcoin: ecco cosa può succedere tra qualche giorno

0
716

Parlare di investimenti al giorno d’oggi significa, per forza di cose, chiamare in causa le criptovalute. La più famosa è senza dubbio Bitcoin, nata nel 2009 su iniziativa di Satoshi Nakamoto. Sono numerose le persone che si fanno domande in merito al suo valore e che si chiedono, per esempio, quali potranno essere gli sviluppi futuri. Nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare alcune informazioni preziose in merito.

Bitcoin: ecco cosa sapere

Mentre stiamo scrivendo questo articolo, Bitcoin ha un valore che supera di poco i 31.000 euro. Per rendersi conto del boom che ha interessato questa criptovaluta, basta rendersi conto che, a metà dicembre, valeva 16.000 dollari.

Si tratta di un boom, trainato dall’interesse da parte di attori istituzionali e banche d’affari, che ci ricorda in qualche modo quello del 2017, anno a seguito del quale il mondo ha iniziato a sentir parlare di Bitcoin come mai prima.

Cosa potrebbe succedere in futuro? Le previsioni in merito all’andamento della principale delle criptovalute sono a dir poco interessanti. Secondo alcuni analisti, si potrebbe addirittura arrivare a 318mila dollari entro la fine del 2021.

Quando si guarda a questo panorama, è bene specificare che si ha comunque a che fare con un asset estremamente volatile. Per questo, non bisogna sorprendersi nel caso in cui si dovesse assistere a un decremento del valore.

Bisogna preoccuparsi davanti a queste situazioni? Assolutamente no! Scopriamo assieme come mai nel prossimo paragrafo.

Come investire in Bitcoin

Bitcoin è una delle tante criptovalute sulle quali, ogni giorno, tantissime persone investono. Ci sono diverse strade utili al proposito. Ecco le principali:

  • Apertura di un wallet su un Exchange. In questo caso, bisogna tenere conto di un investimento ingente iniziale e del fatto che, nel caso in cui Bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta dovesse perdere quota, si  può andare incontro a una perdita di soldi.
  • Investimenti con i CFD.

Questi ultimi sono strumenti derivati il cui nome completo è Contracts for Difference. La loro caratteristica principale riguarda la possibilità di replicare l’andamento dell’asset senza bisogno di acquistarlo concretamente. Ecco le strade possibili:

  • Apertura di una posizione long o di acquisto nel caso in cui si prospetta un aumento del valore dell’asset.
  • Apertura di una posizione short o di vendita nell’eventualità  contraria.

Un’ulteriore alternativa da considerare è quella del Copy Trading, che prevede la possibilità di replicare le strategie di chi, dati alla mano condivise tramite bacheche simili a quelle dei social, ha ottenuto risultati facendo trading di Bitcoin.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here