“Bitcoin arriva a 60.000 dollari!”: incredibile, ecco il motivo

0
517

Di Bitcoin si parla tanto e non a caso. Si tratta infatti della criptovaluta più celebre del mondo – attenzione, non della prima in assoluto a essere stata ideata – e di quella a maggior capitalizzazione. Interessata, a fine 2020, da una tendenza al rialzo che ha ricordato a molti quellla del 2017, potrebbe, secondo gli analisti, raggiungere cifre davvero molto alte entro il primo semestre dell’anno in corso. Se vuoi sapere quanto di preciso e perché, non ti resta che seguirci nelle prossime righe.

Bitcoin: quando e perché potrebbe arrivare a 60.000 dollari

Mentre stiamo scrivendo questo articolo, ossia nel pomeriggio del 7 febbraio 2021, il valore di 1 Bitcoin corrisponde a 31980,37 euro. Come ben si sa, non si tratta di una somma destinata a rimanere tale per sempre. Le criptovalute, infatti, sono asset estremamente volatili. Giusto per fare un esempio recente in grado di far capire questo aspetto, ricordiamo che, a gennaio 2021, è bastato un tweet di EElon Musk, CEO di Tesla, per aumentare il valore di Bitcoin.

Cosa si può dire in merito al prossimo futuro? Che secondo i danesi di Saxo Bank, entro i primi sei mesi del 2021 Bitcoin potrebbe raggiungere i 60mila dollari. Della medesima opinione è l’analista Jesse Cohen.

Le previsioni positive sul futuro di Bitcoin sono dovute soprattutto al fatto che, da diverso tempo a questa parte, l’interesse degli investitori istituzionali nel confronti di questa criptovaluta – ma anche di diverse altcoin – è cresciuto notevolmente.

Un altro aspetto da considerare quando si parla di criptovalute e di Bitcoin nello specifico riguarda il fatto che, in futuro, il valore potrebbe essere influenzato da regolamentazioni introdotte dall’amministrazione Biden, la cusa segretaria del Tesoro Janet Yellen si è espressa, nel mese di gennaio, con parole critiche verso il mondo crypto.

Alla luce di ciò, nel momento in cui si investe è necessario essere consapevoli della possibilità di scegliere tra:

  • Acquisto concreto tramite apertura di un wallet su un Exchange, situazione che deve essere affrontata con la consapevolezza che, nel momento in cui la criptovaluta perde valore, si perdono soldi.
  • Utilizzo dei CFD (Contracts for Difference), strumenti derivati gratuiti che, senza bisogno di procedere con l’acquisto, consentono di replicare l’andamento dell’asset scegliendo di aprire la posizione long o di acquisto nel caso in cui si prospetta un aumento di valore o la posizione short in caso contrario. Dal moemnto che si tratta di un investimento a forte rischio, è bene evitare di procedere mettendo in campo tutto il proprio capitale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here