Pensione anticipata: chi può richiederla?

0
329

Uscire dal mondo del lavoro con un buon piano pensionistico è l’obiettivo di tutti, anche se la situazione economica, resa se possibile ancora peggiore da eventi come la pandemia, rende il pensionamento anticipato quasi un miraggio per alcune specifiche categorie di lavoratori. Ogni anno le regole per il pensionamento anticipato vengono corrette ed aggiornate in base alla situazione economica e sociale del paese.

Chi può ottenerla?

L’attuale sistema prevede l’ottenimento della pensione anticipata (ossia prima dei 67 anni) per chi ha 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contribuzione per le donne, anche se è bene ricordare il sistema definito “finestra mobile”, che il primo assegno del pensionamento in questo caso sarà erogato solo dopo 3 mesi.
Chi ha iniziato a versare contributi dal 1° gennaio 1996 si trovai nella “fascia di calcolo” totalmente contributiva: questi tuttavia potranno ottenere il pensionamento anticipato all’età di 64 e con almeno 20 anni di contribuzione.

Altre tipologie di pensionamento anticipato

Chi viene considerato lavoratore “precoce”, ossia chi può contare su 12 mesi di lavoro effettivo prima del 19° anno di età, può contare sul pensionamento anticipato con “solo” 41 anni di contributi, sia per uomini che donne. Valido il medesimo discorso della “finestra mobile”.
Le lavoratrici del settore privato ed autonomo possono sfruttare la recentemente prorogata Opzione donna, che permette di andare in pensione a 58 anni d’età nel caso delle lavoratrici del settore privato e a 59 anni nel caso delle lavoratrici del settore autonomo, con almeno 35 anni di contributi. Discorso simile per la “finestra mobile”, 12 mesi dalla maturazione dei predetti requisiti per le dipendenti e 18 per le autonome.
In ultimo Ape Sociale permette a chi ha almeno 63 anni e 30 anni di contributi di andare in pensione se considerabili disoccupati, invalidi (superiore o uguale al 74%) caregivers (ossia chi fa assistenza a persone disabili a tempo pieno da almeno 6 mesi) e addetti a mansioni gravose.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here