Se hai le 1000 Lire con la Montessori sei ricco: ecco il motivo

La figura di Maria Montessori, educatrice, pedagogista e scienziata italiana vissuta tra il 19° ed il 20° secolo ha totalmente rivoluzionato i metodi di insegnamto didattici, cambiando per sempre il modo di comprendere i concetti “base” per bambini e ragazzi fino alla maggiore età. Il Metodo Montessori è oggi considerato il miglior metodo per l’apprendimento giovanile, e si è diffuso in tutto il mondo a partire dal 20°secolo. Una figura di tale importanza come Maria Montessori ha avuto un “posto d’onore” su una delle emissioni monetarie più conosciute del recente passato, la 1000 lire.

Mille lire

L’emissione Montessori è stata sviluppata a partire dal 1990 e la produzione si è arrestata nel 1998, anche se è stata utilizzata fino al 2002, anno di dismissione della lira. Ha rappresentato il taglio più piccolo della lira in formato banconote al momento della dismissione.

In un certo senso la 1000 lire Montessori ha rappresentato l’intera valuta italiana precedente all’euro, simboleggiandone anche la perdita di valore, che si arcuita sopratutto dopo gli anni 70, che ha portato “tagli” come la 1000 lire ad avere un limitato potere d’acquisto rispetto al passato.

1000 lire montessori

Se hai le 1000 Lire con la Montessori sei ricco: ecco il motivo

Come per tutte le banconote è lo stato di conservazione ed il grado di rarità ad influire sul valore. Quest’ultimo è riconoscibile dal numero di serie, le 1000 lire Montessori più rare ed interessanti sono quelle che fanno parte della primissima serie, riconoscibili per numero di serie che inizia per AA e termina con A, che possono valere fino a 40 euro.

Ancora più intriganti quelle che fanno parte della cosiddetta “serie sostitutiva”, ossia tirature sviluppate per prendere il posto delle banconote deteriorate. La serie sostitutiva è riconoscibile per numero di serie che inizia per X.

Nello specifico sono le serie XA A, XB A, XC A, XD A, che possono valere fino a 200 euro se in condizioni fior di stampa, ossia paragonabile al nuovo, mentre il valore cala sui 100-150 per condizioni “solamente” ottime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.