Benzina e Diesel in calo in Italia: ecco perchè

Il prezzo elevato dei carburanti ha indubbiamente costituito una delle priorità da affrontare da parte di nazioni come l’Italia, che nella maggior parte dei casi è costretta ad importare le risorse primarie che vanno poi lavorate e raffinate, anche se il nostro paese è discretamente fornito di risorse naturali ma non abbastanza “pronto” a raccoglierle. Ecco perchè, come altre nazioni del vecchio continente, in particolare dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, hanno dovuto prodigarsi in maniera importante sia per ridurre gli inevitabili rincari causati dalla situazione ma anche in virtù di una sempre più incipiente scarsità di risorse. Il fattore rincari si è inevitabilmente fatto sentire anche nell’ambito dei carburanti in particolar modo benzina e diesel.

Benzina e Diesel in calo in Italia: ecco perchè

In estate hanno preso forma diverse forme di prezzi calmierati dei carburanti, sviluppati in “automatico” da parte del governo Draghi che ha apportato una rimozione parziale delle accise, parte delle imposte legate al carburante, anche se con l’inizio dell’autunno il prezzo, in particolare del gasolio è aumentato proprio per la minore disponibilità di risorse di petrolio, sempre a causa del conflitto europeo.

Ad oggi i prezzi della benzina sono in lieve calo:  1,704 euro/litro, con i diversi marchi compresi tra 1,691 e 1,714 euro/litro- Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,892 euro/litro (contro 1,894), con le compagnie tra 1,875 e 1,900 euro/litro.

Cala anche il metano, che è calato nel prezzo tra 2,651 e 3,258, ed il GPL tra il  0,785 a 0,806 euro/litro. La motivazione è legata ad un calo del prezzo del greggio al barile che si attesta sui 90 del Brent a 90 dollari.

C’è da ricordare che il taglio momentaneo delle accise è ancora attivo e terminerà entro la fine del mese, come già evidenziato dal dimissionario governo Draghi: il nuovo esecutivo dovrà per forza di cose prodigarsi a trovare una soluzione eventuale per contrastare la situazione, se andrà verso il peggioramento.

Benzina e Diesel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.