Trova questo antico francobollo e sei ricco – FOTO

La storia della filatelia è iniziata con lo sviluppo e la diffusione del primo francobollo, nel 1840, invenzione del funzionario dell’Impero Britannico Sir Rowland Hill che per conto della Corona ai tempi ha concepito per favorire la corrispondenza ed i costi relativi. Infatti fino ad allora a pagare la posta era il destinatario e non il mittente, il francobollo come concetto ha fatto nascere anche l’affrancatura, in quanto si tratta di strumenti che hanno funzione di “tassa pagata in anticipo”. Il francobollo ha iniziato a diffondersi quasi da subito in tutte le nazioni del mondo, compresi gli stati italiani antecendenti all’unificazione del paese.

Trova questo antico francobollo e sei ricco, ecco quanto vale – FOTO

Molti di questi sono estremamente rari, e di grande importanza storica: un esempio è dato dal primo francobollo sviluppato dal Regno delle Due Sicilie, precisamente nel 1858, quindi qualche anno prima dell’unificazione. Il Regno utilizzava “tagli” monetari i grani al posto delle lire, per questo motivo la collezione originale stampata tutta in francobolli dal colore rosa venivano acquistati con questa valuta.

Sono famosi per essere chiamati “Trinacria”, in quanto lo stemma stampato è quello del Regno delle due Sicilie. Un francobollo di questo tipo ben conservato vale fino a 1000 euro, ma l’intera collezione composta da 7 tagli differenti può far guadagnare fino a 10 mila euro, se in condizioni estremamente buone. Emissioni timbrate o consumate perdono valore, ma un singolo francobollo difficilmente non trova un collezionista disposto a pagare meno di 200 euro per un esemplare di questo tipo, essendo tutti molto rari ed ambiti.

francobollo_trinacria_regno_due_sicilie

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.